Stadi, Renzi presenta il nuovo emendamento: "In ballo 3/4 miliardi di investimenti e l'1% del Pil"

Matteo Renzi ha spiegato il nuovo emendamento relativo alla costruzione di centri sportivi o impianti di proprietà da parte dei club di Serie A.
01.08.2020 09:15 di Elena Bravetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Federico De Luca
Stadi, Renzi presenta il nuovo emendamento: "In ballo 3/4 miliardi di investimenti e l'1% del Pil"

Continua a far discutere la costruzione degli impianti di proprietà delle squadre di Serie A. Potrebbe dare una svolta alla situazione il nuovo emendamento del senatore Matteo Renzi. "Cosa c'entrano gli stadi con il sostegno all'economia italiana? Tre o quattro miliardi di investimenti da sbloccare, migliaia di posti di lavoro potenziali. Io vedo in ballo quasi un 1% di Pil, calcolando l'indotto". L'ex Presidente del Consiglio, riporta la rassegna stampa di Radiosei, ha sottolineato come molte società siano pronte a investire, abbiano magari già raggiunto l'accordo con le autorità comunali, ma l'iter venga bloccato per il parere di una sovrintendenza, un vincolo. Poi, ha spiegato la sua proposta: "I centri sportivi o gli stadi di proprietà di società professionistiche che trovano il via libera del Comune hanno il diritto di partire con il cantiere dal giorno successivo all'accordo. Senza passare per la sovrintendenza". Questo, secondo il politico, sbloccherebbe centinaia di milioni, posti di lavoro e i club italiani sarebbero finalmente in grado di competere con le società inglesi. Non si tratterebbe di un "fai come ti pare", bensì semplicemente evitare la "mannaia" della sovrintendenza. "Se l'emendamento non andasse a buon fine? Sarebbe uno scandalo", ha concluso Renzi. 

Inzaghi si prende la scena. Con il Napoli il sorpasso su Zoff: ora è lui il primatista della Lazio

Calciomercato Lazio, Muriqi in attacco, in difesa Kumbulla rimane il primo nome

TORNA ALLA HOMEPAGE