RIVIVI LA DIRETTA PRIMAVERA - Lazio - Spal 2-1: biancocelesti promossi

18.05.2019 16:45 di Gabriele Candelori Twitter:    Vedi letture
Fonte: Da Formello Gabriele Candelori e Valerio De Benedetti - Lalaziosiamonoi.it
RIVIVI LA DIRETTA PRIMAVERA - Lazio - Spal 2-1: biancocelesti promossi

Finale Play-off Primavera 

Sabato 18 maggio 2019, ore 15, Stadio Mirko Fersini di Formello (RM)

Lazio - SPAL 2-1 (7' Scaffidi, 10' Babbi, 85' Cerbara)

LAZIO (3-5-2): Alia; Armini, Silva, Baxevanos; De Angelis, Czyz, Bianchi, Mohamed, Falbo; Capanni, Scaffidi. A disp.: Marocco, Kalaj, Franco, Kaziewicz, Petricca, Zitelli, Arapi, Francucci, Shoti, Cesaroni, Cerbara, Nimmermeer. All.: Bonacina.

SPAL (3-4-3): Seri; Milani, Salvi, Farcas; Alessio, Uzela, Rizzo Pinna, Martina; Cuellar, Babbi, Spina. A disp.: Fallani, Campi, Valesani, Gibilterra, Coulange, Ielo, Mazzoni, Tunjov, Chakir, Sare, Minaj. All.: Cottafava.

ARBITRO: Feliciani (sez. Teramo).
ASSISTENTI: Catucci-Ciancaglini.

FINE SECONDO TEMPO

90'+5' - E' FINITAAAAAA! LA LAZIO TORNA IN PRIMAVERA 1! A un anno di distanza dalla retrocessione, Bonacina si riscatta e vince la finale play-off contro la Spal riportando i biancocelesti in massima serie. Grande festa al triplice fischio sotto gli spalti gremiti del 'Fersini'. Il giusto premio dopo un anno di fatiche. In campo anche il presidente Claudio Lotito. 

90'+5' - Lazio due volte a un passo dal terzo gol. Prima un mancino a lato di Abukar, poi poco dopo doppia grossa occasione per Cerbara e Nimmermeer. Seri col piede e un salvataggio sulla linea evitano il 3-1.

90'+3' - Sostituzione per la Lazio: Nimmermeer prende il posto di Luan Capanni.

90+2' - Netta trattenuta di Milani su Mohamed, altro giallo e soprattutto secondi preziosi guadagnati dalla Lazio.

90' - Cinque minuti di recupero separano la Lazio dalla promozione.

88' - Espulso Sare, Spal in dieci uomini. Piove sul bagnato in casa Spal: secondo giallo per il numero 18, autore di un intervento in scivolata su una ripartenza della Lazio.

86' - Doppio cambio per la Spal: dentro Chakir e Minaj per Rizzo Pinna e Alessio.

85' - IL SORPASSOOOOOOOOO DELLA LAZIO, HA SEGNATO CERBARA A CINQUE DALLA FINE! ESPLODE IL 'FERSINI'! Punizione dalla destra di Falbo, Capanni sul secondo palo colpisce di testa. Male stavolta Seri che si fa scavalcare dalla traiettoria e respinge il pallone sui piedi dell'attaccante biancoceleste. Il tap-in è vincente, gol pesantissimo. Nell'esultanza ammonito Capanni.

84' - Duro in scivolata Martina, Feliciani estrae un altro cartellino giallo. Punizione per la Lazio dalla destra.

79' - A terra Cerbara che ha subito un colpo nell'area della Spal. Gioco fermo al 'Fersini' quando mancano circa dieci minuti al termine dei tempi regolamentari.

76' - Netta la trattenuta di Sare, inevitabile il cartellino giallo.

74' - Spal vicinissima al vantaggio. Ancora Martina sfonda sulla sinistra e mette un cross invitante per Babbi. Il numero 9 tocca con l'esterno e prende la parte alta della traversa. La Lazio fa la partita, ma quando ripartono fanno male i ferraresi.

72' - Pericoloso Martina che fa tutto bene e libera il mancino, Alia respinge in tuffo poi sul proseguimento dell'azione Sare non trova la porta da fuori.

68' - Bianchi per Capanni che fa la sponda per Czyz, destro ancora sul fondo. Intanto secondo cambio per la Lazio: fuori De Angelis, dentro Zitelli.

66' - Ammonito Bianchi che ha introdotto un contropiede della squadra di Cottafava.

65' - Cerbara sfrutta un contrasto su Capanni per raccogliere il pallone e involarsi verso la porta avversaria, Salvi lo ferma in scivolata al momento del tiro. Spinge il 'Fersini' alla ricerca del gol promozione.

62' - Ammonito Uzela per un intervento duro su Capanni. Lo stesso Uzela viene subito sostituito: in campo Sare.

61' - Sempre temibile la Spal in contropiede. Czyz spaglia l'appoggio e Gibilterra prova ad approfittarne, il cambio gioco per Spina viene toccato involontariamente da Babbi. Si salva la Lazio.

59' - Sostituzione anche per la Spal: Gibilterra prende il posto di Cuellar. 

57' - Primo cambio per la Lazio: è Cerbara a prendere il posto dell'infortunato Scaffidi, autore del momentaneo vantaggio biancoceleste.

55' - Rimasto a terra Scaffidi. L'attaccante della Lazio non ce la fa: lo staff medico biancoceleste fa segno che servirà il cambio. Cerbara e Nimmermeer le possibili soluzioni per Bonacina.

53' - Ancora Mohamed si accentra e prova col destro, il pallone sfila sul fondo.

52' - Bell'azione della Lazio: imbucata per Scaffidi, tacco del nove per Abukar e conclusione respinta. Poi poco dopo De Angelis prova di testa senza inquadrare la porta. Partita forte anche nella ripresa la squadra di Bonacina. Provano a spingere anche i tifosi biancocelesti.

50' - Angolo del solito Falbo, Jorge Silva fa la sponda di testa e Scaffidi da due passi manca la deviazione vincente. Ma si era alzata la bandierina del secondo assistente. 

49' - Falbo prova al volo dalla sinistra con il collo esterno. Conclusione difficilissima, ma apprezzabile l'idea dell'esterno laziale. Sempre pericolosissimo con il suo mancino.

46' - Si riparte. Calcio d'inizio del secondo tempo affidato alla Lazio, nessun cambio al rientro dagli spogliatoi.

INIZIO SECONDO TEMPO

FINE PRIMO TEMPO

45'+1' - Finisce il primo tempo al 'Fersini': è 1-1 tra Lazio e Spal. Scaffidi firma il vantaggio dei biancocelesti dopo sette minuti, tre giri d'orologio più tardi pareggia Babbi. Poi diverse occasioni per la squadra di Bonacina, ma anche un gol fallito da Spina per il possibile raddoppio ferrarese. Ora l'intervallo, poi 45 minuti o forse di più per decidere la terza promossa.

45' - Un minuto di recupero.

45' - Continua a collezionare occasioni la Lazio di Bonacina. Angolo di Falbo dalla destra ancora per la testa di Capanni, pallone alto. 

43' - Gran palla di Czyz per la sovrapposizione di Falbo: conclusione forte e centrale, Seri ancora attento.

41' - Cross di Armini dalla destra, Falbo prova a girarla col destro. Seri si allunga sulla sua sinistra e respinge.

40' - Bell'azione manovrata dalla Lazio. Mohamed appoggia per Capanni che prova la conclusione in diagonale, pallone largo rispetto alla porta di Seri.

35' - Ottima occasione per la Lazio. Czyz, liberato in area da Mohamed, crossa forte in area. Seri respinge poi il finlandese da pochi passi calcia altissimo. 

34' - Armini cerca il jolly dalla distanza, la conclusione col mancino è alta.

31' - Lancio lungo di Bianchi per la testa di Scaffidi, dopo il duello aereo Seri raccoglie a terra il pallone.

30' -  La Lazio fa la partita, ma la Spal dà la sensazione di poter essere pericolosa con la velocità dei suoi esterni quando riparte.

28' - Falbo si accentra e prova col mancino, ribatte ancora la retroguardia ferrarese.

25' - Gran palla di Bianchi per l'inserimento di Scaffidi che, in area di rigore, controlla e calcia. La difesa della Spal respinge.

22' - Grandissima occasione per il vantaggio della Spal. Rizzo Pinna, cadendo, serve dal cerchio di centrocampo un pallone d'oro per l'imbucata centrale di Spina. Il numero dieci arriva a tu per tu con Alia, ma lo grazia chiudendo troppo la conclusione. Palla fuori, la Lazio si salva.

19' - Calcio di punizione a giro di Rizzo Pinna dalla sinistra, Alia respinge in tuffo e allontana la minaccia.

16' - Ancora il mancino di Falbo a incaricarsi dei calci piazzati della Lazio. Angolo dalla sinistra, Capanni prova a svettare ma non inquadra lo specchio della porta. La squadra di Bonacina resta in attacco.

15' - Primo quarto d'ora sul cronometro, bella partita al 'Fersini' con Scaffidi e Babbi che hanno già fissato il risultato sull'1-1. 

10' - Pareggio della Spal. Buco della Lazio sulla destra, Martina mette dentro e Babbi, nonostante il tocco di Jorge Silva, firma l'1-1. E' durato pochissimo il vantaggio biancoceleste. 

9' - Continua ad attaccare la Lazio che vuole mettere sotto pressione la Spal, nonostante il vantaggio. Capanni prova la girata col sinistro dal limite dell'area, pallone molto alto.

7' - LAZIO SUBITO IN VANTAGGIOOOOOOO! HA SEGNATO SCAFFIDI! Mohamed sfonda sulla sinistra e dal fondo mette un pallone rasoterra da spingere soltanto in rete, l'attaccante biancoceleste a due passi dalla porta non può sbagliare. Subito avanti la squadra di Bonacina che aveva iniziato bene la finale.

3' - Primo pericolo nell'area della Spal: Falbo mette in area un ottimo calcio di punizione. Capanni di testa non arriva di un soffio, poi la difesa ospite allontana. Buon approccio alla gara dei biancocelesti.

1' - Partiti! La Lazio, in maglia casalinga, attacca nel primo tempo da Curva Nord verso Curva Sud. La Spal, in tenuta arancione da trasferta, si muove invece da destra verso sinistra.

14.58 - Squadre schierate in campo. Prima del fischio d'inizio risuona l'inno d'Italia, c'è anche Olympia al 'Fersini'. Bella atmosfera e spalti quasi gremiti.

PRIMO TEMPO - La Lazio, scontata la squalifica, ritrova in difesa Jorge Silva. In panchina va Zitelli, unico cambio rispetto alla vittoria nella semifinale play-off col Lecce. In attacco recuperato Scaffidi, non al meglio in settimana. Con lui il brasiliano Luan Capanni. Nella Spal tridente offensivo formato da Cuellar, Babbi e Spina. Cielo nuvoloso al 'Fersini', buona la risposta del pubblico biancoceleste: circa 500 i tifosi che non si sono voluti perdere l'appuntamento con la finale play-off. 

Una finalissima senza possibilità di appello. A un anno dal fallimento, Bonacina e la Lazio hanno l'opportunità di segnare un nuovo inizio conquistando il ritorno in Primavera 1 al primo tentativo. Obiettivo rimandato durante la stagione regolare dopo il secondo posto alle spalle del Pescara. Di fronte la Spal di Cottafava che, chiuso il girone A dietro il Bologna, ha eliminato non senza faticare prima il Benevento poi l'Ascoli. I biancocelesti, grazie ai punti ottenuti in campionato, dopo Verona e Lecce hanno il vantaggio di giocare lo spareggio ancora al 'Fersini'. In caso di partità tempi supplementari ed eventuali rigori. Amici ed amiche de Lalaziosiamonoi.it un cordiale saluto da Gabriele Candelori e Valerio De Benedetti e benvenuti alla diretta scritta di Lazio-Spal, gara valida per assegnare l'ultimo posto utile in Primavera 1.