MOVIOLA - Lazio - Hellas Verona, gialli pesanti ma Abisso non sbaglia

06.02.2020 06:35 di Federico Marchetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
MOVIOLA - Lazio - Hellas Verona, gialli pesanti ma Abisso non sbaglia

Lazio - Hellas Verona che per Rosario Abisso scorre piuttosto liscia, al di là di una gestione relativamente severa dei cartellini gialli. Due in particolare pesano sulla Lazio, quelli per Radu e Milinkovic-Savic che salteranno il prossimo match contro il Parma. Di seguito l'esame dei fischi salienti del direttore di gara.

PRIMO TEMPO

2' - In seguito ad una carambola Caicedo finisce a terra forse toccato duro, non c'è nulla per Abisso.

20' - Piede che sembra a martello quello di Zaccagni su Leiva, Abisso decide solo per una strigliata per il giocatore del Verona: ci poteva stare il giallo considerando il metro di giudizio adottato in seguito.

23' - Giallo sacrosanto per Kumbulla, che stende Milinkovic-Savic al limitare dell'area di rigore.

29' - Prima ammonizione tra le fila della Lazio presa da Milinkovic, che allarga esageratamente il braccio a contrasto aereo con un avversario. Giallo severo ma che ci sta.

34' - Proteste dei biancocelesti su un presunto tocco di Silvestri su un tiro di Caicedo non ravvisato da Abisso. Smanacciata che se c'è è molto difficile da rilevare.

SECONDO TEMPO

62' - Sgambetto sospetto di un difensore del Verona su Caicedo in area di rigore, l'impressione di Abisso è che sia l'ecuadoriano a rovinare sul diretto avversario. Il dubbio resta, il Var non interviene.

77' - Fallo di mano fischiato a Jony su cui l'esterno biancoceleste non è d'accordo, le sue proteste plateali sono punite dal direttore di gara con un'ammonizione. Inevitabile il giallo dopo l'evidente gesto di stizza.

80' - Stavolta pare esagerato il cartellino giallo a Radu, colpevole di non spostarsi sulla ripartenza di Borini. Ammonizione severa che costa anche il prossimo turno al difensore romeno.

85' - Cominciano le perdite di tempo dell'Hellas, punito giustamente in questo caso con un giallo Rrahmani.

Pubblicato il 05-02 alle 22.45