Lazio, l'Europa parte in salita: papera di Strakosha e vittoria al Galatasaray

17.09.2021 07:30 di Alessandro Vittori Twitter:    vedi letture
Fonte: Alessandro Vittori - Lalaziosiamonoi.it
Lazio, l'Europa parte in salita: papera di Strakosha e vittoria al Galatasaray

Istanbul è amara per la Lazio. Il cammino in Europa League della squadra di Sarri inizia male, con una sconfitta in casa del Galatasaray. Tre punti regalati ai turchi da parte dei biancocelesti, che pagano un grave errore di Strakosha e non hanno la forza di rimettere a posto le cose. La palla del pareggio capita sui piedi di Milinkovic, ma il Sergente è troppo leggero nella conclusione e Muslera para comodamente. L'unica notizia positiva della serata arriva da Mosca dove Lokomotiv e Marsiglia si spartiscono la posta (1-1 il risultato). La 'fase di rigetto' citata ieri da Sarri in conferenza è ancora in corso, la Lazio deve lavorare intensamente per assimilare le idee del tecnico.

SCELTE DI SARRI - Erano attesi parecchi cambiamenti rispetto al Milan e invece Sarri opera soltanto quattro rotazioni. Strakosha prende il posto di Reina in porta, alle spalle della linea difensiva composta da Lazzari (Marusic in panchina), Luiz Felipe, Acerbi e Hysaj. A centrocampo viene risparmiato Milinkovic con Akpa Akpro che chiude il terzetto insieme a Leiva e Luis Alberto. Davanti conferma per Immobile, alla sua sinistra l'atteso esordio europeo di Zaccagni, a destra Felipe Anderson vince il ballottaggio con Pedro.

LAZIO, POCO RITMO - Il primo tempo inizia con un doppio dribbling di Felipe Anderson su Van Aanholt, Yedlin è chiamato ad anticipare Zaccagni sul cross del brasiliano. Una manciata di minuti ed è Lazzari, lanciato da Immobile, a sfondare sempre sulla fascia destra: Muslera sbaglia il tempo dell'intervento e lo stende, ma prende il giallo e non il rosso perché la palla è indirizzata verso il fondo del campo e non verso la porta. Sembra l'inizio di un primo tempo scoppiettante, invece con il passare dei minuti la Lazio perde ritmo e si abbassa troppo. Il Galatasaray, stordito nei primissimi minuti, guadagna campo e soprattutto accumula possesso palla. Luiz Felipe è bravo a chiudere tutti gli spazi su Dervişoğlu, mentre al 23' è la traversa a salvare Strakosha sul bolide di sinistro di Morutan, che aveva sorpreso il fianco sinistro della difesa biancoceleste. Alla mezz'ora un Sarri poco soddisfatto sfrutta una pausa di gioco per riordinare la squadra in campo, invitando soprattutto ad attaccare sulla destra dove Lazzari e Felipe Anderson riescono spesso e volentieri a sorprendere Van Aanholt. Il primo tempo si chiude con più di qualche recriminazione da parte di Immobile: la prima a 10 dall'intervallo quando Yedlin lo ferma con un intervento al limite del regolamento in area che però colpisce la palla; la seconda allo scadere, Ciro prende alle spalle Marcao, con uno stop perfetto si avvia alla conclusione a tu per tu con Muslera e sul ritorno del difensore finisce a terra. Per l'arbitro non c'è nulla, qualche lecito dubbio rimane.

GRAVE ERRORE DI STRAKOSHA - In apertura di ripresa un errore di lettura di Luiz Felipe apre una prateria ad Aktürkoğlu, bravo Acerbi a chiudere lo spazio per il tiro e Strakosha a respingere con i piedi. La manovra non si sviluppa, così Sarri al 55' sceglie di operare due sostituzioni: escono Akpa Akpro e Immobile per Milinkovic e Muriqi. Bella combinazione tra Milinkovic, Zaccagni e Luis Alberto, parata a mano aperta di Strakosha sullo spagnolo e primo squillo biancoceleste nel secondo tempo. Il Galatasaray però reagisce e sfiora due volte il vantaggio con i tiri di Aktürkoğlu e Cicaldau che finiscono di poco a lato. La Lazio a sua volta risponde: recupero alto del pallone, Felipe Anderson penetra in area e serve Muriqi che viene chiuso da Nelsson. Altri due cambi, fuori Luis Alberto e Felipe Anderson, al loro posto Basic e Pedro. Al 66' arriva l'episodio che porta avanti i turchi: il pallone si impenna in area laziale su rinvio di Lazzari, Strakosha sbaglia la lettura e si butta la palla dentro la porta. I biancocelesti hanno immediatamente la palla del pareggio, ma Milinkovic lanciato da Acerbi a tu per tu con Muslera prova il pallonetto e praticamente passa la palla all'avversario. Sarri inserisce anche Cataldi per Leiva, mentre Terim utilizza le sostituzioni per apezzare il ritmo e perdere tempo. Gli ultimi tentativi sono di Pedro, Muslera risponde presente. Finisce con un giallo a Zaccagni: parte male in Europa la Lazio, il girone è già in salita.

Pubblicato il 16/09