Bulgaria - Inghilterra, cori razzisti e saluti nazisti: gara interrotta due volte

15.10.2019 12:00 di Valerio De Benedetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Bulgaria - Inghilterra, cori razzisti e saluti nazisti: gara interrotta due volte

L'Inghilterra domina la Bulgaria vincendo per 6-0 nella gara di qualificazione valida per Euro 2020, ma la partita di ieri non verrà ricordata soltanto per il risultato tondo e per la prestazione degli uomini di Southgate. A macchiare la sfida infatti, ci si sono messi di mezzo i tifosi bulgari, che si sono resi protagonisti di cori razzisti e saluti nazisti durante tutto l'arco della partita. Presi di mira con i soliti "buu" Sterling e il debuttante Mings. Lo stadio Vasil Levski si è trasformato in un calderone di odio che ha portato l'arbitro a sospendere la gara nel primo tempo per ben due volte. I calciatori inglesi avrebbero potuto chiedere la sospensione ma poi hanno deciso di continuare a giocare. A poco è servito anche l'intervento del capitano della Bulgaria Popov, che ha provato ad interagire con il cuore caldo della tifoseria per interrompere lo scempio. Ora la Uefa dovrà indagare, per la nazionale balcanica potrebbe arrivare una pena pesantissima. 

Gabriele Pulici: "Papà amava la Lazio. Cragno? Nulla accade per caso"

Classifica migliori club al mondo: ecco la posizione della Lazio

TORNA ALLA HOME PAGE