Superlega, De Zerbi: "Non ho piacere di giocare contro il Milan, l'ho comunicato alla società"

Le parole dell'allenatore del Sassuolo che domani scenderà in campo contro il Milan uno dei fautori della Superlega
20.04.2021 16:00 di Jessica Reatini Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Superlega, De Zerbi: "Non ho piacere di giocare contro il Milan, l'ho comunicato alla società"

Nonostante già da questa sera inizi un nuovo turno del campionato di Serie A il pensiero e il tema è sempre e solo uno: quello della Superlega. Tra chi è a favore, pochissimi, e chi è contro ognuno esprime il suo giudizio sulla notizia che ha scatenato un vero e proprio terremoto nel mondo del calcio. Domani il Sassuolo incontrerà il Milan, uno dei club fondatori, e questo è il pensiero del tecnico De Zerbi in merito: "Sono molto toccato e arrabbiato di questa cosa a tal punto che ieri abbiamo parlato con la squadra per una mezz'ora. Sono molto arrabbiato perché domenica è stato fatto un colpo di stato! Questo episodio equivale un colpo di stato nel calcio, nei contenuti e nella modalità. Nei contenuti perché il calcio è di tutti ed è meritocratico. Nella modalità perché si poteva fare alla luce del sole, invece comunicati congiunti a mezzanotte, il sito nuovo, come se qualcuno dovesse porre le bandiere in un posto che aveva sottratto a qualcun altro. E' una cosa che mi urta i nervi".

"Fare una SuperLega dove loro decidono chi deve entrare e decidono chi sta fuori, va a togliere l'essenza del calcio. Forse io e la mia società siamo coglioni perché ancora sogniamo ma qualche risultato lo abbiamo fatto e qui si tratta di metterci la faccia. Io domani non avrei piacere a giocare la partita perché il Milan fa parte di queste tre squadre e l'ho detto ai giocatori e a Carnevali. Se Carnevali mi obbligherà ad andare chiaramente ci vado".

Perez: "Superlega? Magari anche con Roma e Napoli. Salviamo il calcio"

Klopp: "Superlega? Comprensibile la rabbia dei tifosi. Futuro? Vedremo..."

TORNA ALLA HOME PAGE