Manchester City, l'Uefa ci va giù pesante: squalifica di due anni dalla Champions League

Il Manchester City è stato squalificato per due anni dalla Champions League. La decisione, presa dall'Uefa, verrà sottoposta a reclamo.
14.02.2020 20:00 di Francesco Mattogno Twitter:    Vedi letture
Manchester City, l'Uefa ci va giù pesante: squalifica di due anni dalla Champions League

Che batosta, questa volta l'Uefa ci è andata giù pesante. Dall'entrata in vigore del Fair Play Finanziario, spesso la European Association è stata accusata di usare un po' troppo la “mano di fata” con i top club europei, bastonando i meno ricchi. Almeno fino a oggi: come emerso poco fa, infatti, il Manchester City è stato appena squalificato per due anni dalle coppe europee. A questa sanzione, già di per sé gravissima, vanno aggiunti i 30 milioni di multa che il club dovrà sborsare all'Uefa. Perché? Stando a quanto dichiarato dall''Ente di controllo finanziario dei Club, il City avrebbe infranto le regole del FFP gonfiando i ricavi derivanti dalle proprie sponsorizzazioni (sotto la lente d'ingrandimento c'è specialmente il main sponsor dei Citizens, Etihad). Il provvedimento entrerà in vigore a partire dalla prossima stagione (la squadra di Guardiola terminerà quest'edizione della Champions, ndr), ma la società ha fatto sapere tramite un comunicato di aver già fatto reclamo. La palla passerà quindi dall'Uefa al Tribunale Arbitrale per lo Sport, che verrà incaricato di giudicare - "in maniera imparziale", sottolinea il City - la questione.

LAZIO, PARLA MILINKOVIC

CALCIOMERCATO LAZIO: "OFFERTO PRE-CONTRATTO A GIROUD"

TORNA ALLA HOMEPAGE