AIA, Trentalange presenta il suo programma: "Trasparenza, più social e zero pregiudizi"

Il neo-presidente dell'AIA ha le idee chiarissime sul programma da attuare per il rilancio della classe arbitrale italiana.
20.02.2021 10:15 di Elena Bravetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
AIA, Trentalange presenta il suo programma: "Trasparenza, più social e zero pregiudizi"

È da poco diventato presidente dell'AIA, ma l'ex internazionale Alfredo Trentalange ha le idee chiarissime sul lavoro da fare per il rilancio della classe arbitrale. In programma, riporta la rassegna stampa di Radiosei, ci sarebbe il doppio tesseramento per i giovani, che potrebbero così far parte di una squadra e arbitrare, senza prendere la decisione tra l'uno o l'altro mondo a 14-15 anni. Le parole chiave del suo programma sono condivisione, trasparenza, progettualità e innovazione: "Dovremo rendere disponibili voti e relazioni tecniche. Oltre a imparare a usare i social e far conoscere la persona dietro ogni arbitro. E poi dare chiavi tecniche delle scelte". Non è escluso nel progetto di Trentalange il mondo arbitrale femminile, l'unico a crescere: "Le donne sono avanti, sono multitasking, più brave per concentrazione studio. Servono formazione e attenzione dedicata. E zero pregiudizi". Secondo il numero uno dell'AIA è Orsato il direttore di gare più bravo attualmente. Infine, sul giocatore più "difficile": "Bagni. E Mancini. Ai tempi della Sampdoria abbiamo avuto qualche discussione".

Lazio - Sampdoria, il club ricorda l'appuntamento: "Grandi emozioni in vista" - FOTO

Lazio, Inzaghi punta quota 100: con la Samp per un record speciale...

TORNA ALLA HOMEPAGE