Lazio - Inter, Crespo: “Immobile? I suoi scatti sono micidiali e i tiri in diagonale letali”

Immobile sarà uno dei protagonisti in questa gara fra Lazio e Inter, su di lui si è espresso Hernan Crespo che ha dichiarato...
16.10.2021 08:45 di Lalaziosiamonoi Redazione   vedi letture
Fonte: Martina Barnabei - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Federico De Luca
Lazio - Inter, Crespo: “Immobile? I suoi scatti sono micidiali e i tiri in diagonale letali”

RASSEGNA STAMPA - È questione di ore ormai e la Lazio accoglierà l’Inter all’Olimpico. La gara è in programma alle 18:00 e tante sono le aspettative su entrambe le squadre che si affideranno alle reciproche punte di diamante per portare a casa il risultato. Sarri sceglierà Immobile per il suo senso del gol e così come riporta la consueta rassegna stampa di Radiosei, anche un biancoceleste, Hernan Crespo, ha espresso il suo parere in merito. Queste le sue parole: “Lo trovi sempre nel cuore dell’area pronto a colpire. O con il destro o con il sinistro, sempre attento alla manovra o a un possibile rimpallo. È il classico centravanti che cerca di sfruttare ogni opportunità per buttare il pallone in rete, è abile anche quando ci si deve defilare per suggerire il passaggio laterale e poi fiondare la conclusione. I suoi tiri in diagonale sono saette”

VELOCITÁ – “Gli scatti di Immobile sono micidiali. Spaccano le gambe ai difensori anche perché Ciro ha potenza e resistenza da vendere. In contropiede è formidabile sia perché sa proteggere bene il pallone con il corpo sia perché raramente viene superato in velocità. Correre tanto rapidamente con il pallone come fa lui non è una cosa semplice”

TIRO – “Spesso Immobile è frettoloso nel tiro. È una questione legata al suo modo di giocare decisamente frenetico. È l’aspetto della quantità a colpire in lui, è ovunque si muove tantissimo e calcia tante volte. Dovrebbe dosare di più le energie ma i suoi tiri in diagonale di destro sono letali”

CLICCA QUI PER TORNARE IN HOME PAGE

Lazio - Inter, Amadeus: "Partita piena di stimoli. Inzaghi? Fossi un laziale..."

PRIMAVERA - Lazio, contro la Reggina ma senza Castigliani: serve il bis di Coppa