Sassuolo, l'ad Carnevali: "Taglio stipendi? Serve buonsenso. Sulla ripresa..."

L'amministratore delegato del Sassuolo Carnevali si è espresso anche sulla ripresa del campionato: "Va bene giocare a luglio, ma non andiamo oltre"
08.04.2020 11:30 di Elena Bravetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Sassuolo, l'ad Carnevali: "Taglio stipendi? Serve buonsenso. Sulla ripresa..."

Continua a far discutere la situazione relativa al taglio degli stipendi dei giocatori di Serie A. Dopo Juventus e Monza, il Sassuolo è pronto a salire sul podio dei club che per primi hanno trovato un accordo per intervenire sugli ingaggi. L'ad neroverde Carnevali ha spiegato: "Dobbiamo essere mossi dal buonsenso in una situazione di emergenza globale. Chi ha la possibilità deve andare incontro ai problemi della propria azienda. Io sarò il primo a farlo". Il dirigente, riporta la rassegna stampa di Radiosei, ha poi spiegato che occorre analizzare la situazione di ciascun calciatore. Lui stesso ha già iniziato le singole contrattazioni. Un lavoro lungo ma importante, per essere corretti, fino in fondo. La società, dalla sua, potrà proporre intervenuti proporzionali agli ingaggi, oppure deciderà di spalmare una parte del pagamento in più stagioni, magari per chi ha un contratto lungo.

SCONTRO LEGA-AIC - Sullo scontro tra Lega e Aic, ha condannato il comportamento dell'Assocalciatori: "Ha usato toni spiacevoli, non si può litigare ora. La crisi riguarda tutti". Infine, sulla ripresa del campionato Carnevali ha le idee chiare: "La cosa migliore sarebbe riuscire a finire la stagione anche giocando a luglio. Ma non oltre. Dobbiamo salvaguardare il prossimo campionato".

Calciomercato Lazio, cercasi rinforzi in difesa: Coates e Kumbulla in lista

Spadafora: “Dall’inizio dell’emergenza lavoriamo per lo sport giorno e notte”

TORNA ALLA HOMEPAGE