Lazio, Bianchessi: "Mussolini è un ragazzo umile. Cognome pesante? Lui non lo sente"

Il direttore responsabile del settore giovanile Bianchessi, al termine della conferenza stampa di oggi, ha parlato ai cronisti presenti di Romano Mussolini
02.02.2021 17:10 di Tommaso Marsili Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Lazio, Bianchessi: "Mussolini è un ragazzo umile. Cognome pesante? Lui non lo sente"

Da un paio di partite Romano Mussolini è stato aggregato sotto età alla Primavera della Lazio. Il ragazzo già sta facendo parlare di sé: dopo le parole della madre, che ribadiscono nessun tipo di intromissione all'interno delle sue cose, nel pomeriggio sono arrivate quelle di Mauro Bianchessi. Il direttore responsabile del settore giovanile, presente alla conferenza stampa di presentazione di Carolina Morace, ha detto ai cronisti in sala: “È un ragazzo umile, un grandissimo lavoratore che non si è mai lamentato. Neanche quando per due anni non ha mai giocato. A me piace, anche se è tardivo, come tutti i longilinei. Non è un giocatore pronto, ma ha ancora un margine di crescita. Bisogna seguirlo, perché diventerà un calciatore. Non so dove, ma in A, in B o in C. Il cognome pesante? Non la percepisce. Non ho mai parlato con i genitori, non si sono interessati. In campo va chi merita, non importa altro”.