Lazio, l’agente di Floriani Mussolini: “Convocazione che premia l'impegno. Polemiche? Squallide"

25.10.2021 07:00 di Lalaziosiamonoi Redazione   vedi letture
Fonte: Martina Barnabei - Lalaziosiamonoi.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Lazio, l’agente di Floriani Mussolini: “Convocazione che premia l'impegno. Polemiche? Squallide"

Complice l’emergenza in difesa, Maurizio Sarri è stato costretto a guardare in Primavera e così è arrivata la prima convocazione con la Lazio dei “grandi” per Romano Floriani Mussolini. Grande soddisfazione per il terzino che per l’occasione ha scelto la maglia numero 44. Ai microfoni di Radio Incontro Olympia è intervenuto l’agente Fifa Maurizio Tonicchi, le sue parole: “Io penso che rovinare la gioia di un ragazzo che è umile e molto professionale, con una serie di battute è proprio squallido. Non ne vale la pena nemmeno parlarne. Per fortuna abbiamo allenatori seri come Sarri che lo stima tantissimo e lo ha anche chiamato più volte ad allenarsi con la prima squadra. Ieri a causa dell’emergenza difensiva, sotto gli occhi di tutti, lo ha chiamato dopo l’ennesima bella prestazione con la Primavera. Nessuno va a scovare il percorso di questo ragazzo che tre anni fa ha avuto il coraggio di togliersi la maglietta della Lazio, andare a fare un anno alla Vigor Perconti e tornare alla Lazio più forte di prima diventando anche titolare inamovibile. Soddisfazioni su soddisfazioni”

PRESTAZIONI – “Ha un fisico importante e con il lavoro che sta facendo sta formando anche la parte fisica. È bello vederlo in campo, sta curando sempre di più la fase difensiva e la fase propositiva è la sua caratteristica tanto che ha giocato a cinque e può fare tranquillamente il quinto a destra. Ha fatto anche il difensore centrale data la sua fisicità”

CONVOCAZIONE“Siamo più emozionati noi e i genitori che lui. Il ragazzo ha un equilibrio impressionante, ha un controllo emotivo pazzesco. Ovvio che ha gioito ed era felicissimo, non se lo aspettava. Stava tornando a casa dopo la partita quando gli è arrivata la chiamata del team manager di tornare a Formello per la convocazione”

RUOLO“Il fatto di aver chiamato un terzino e non un difensore? Ha la fisicità per fare anche il difensore, ritengo che sia stato il giusto premio a un ragazzo che si è sempre allenato in modo esemplare. Sappiamo come si allenano i nostri ragazzi avendo anche Acerbi in prima squadra che gli da anche molti consigli. È un difensore completo e il mister gli ha voluto dare un premio per l’impegno e come si allena”.

Pubblicato il 24/10 alle ore 13:23

CLICCA QUI PER TORNARE IN HOME PAGE

Lazio, Sarri manda tutti nel suo confessionale: cosa ha detto ai giocatori