Immobile e gli altri, quando i migliori superano i 30 anni: i giocatori decisivi nonostante l'età

Tanti calciatori, in Serie A e non solo, hanno dimostrato quest'anno che l'età è solo un numero.
12.08.2020 10:00 di Lalaziosiamonoi Redazione   Vedi letture
Fonte: lalaziosiamonoi.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Immobile e gli altri, quando i migliori superano i 30 anni: i giocatori decisivi nonostante l'età

Gallina vecchia fa buon brodo, si dice, e mai come quest'anno la Serie A ha confermato questo detto. Basta guardare la classifica marcatori per accorgersi che i primi due sono già entrati nei 30 anni. Lo ha fatto quest'anno Ciro Immobile che, oltre al party stile "grande Gatsby", ha festeggiato conquistando il titolo di capocannoniere e la Scarpa d'Oro. Ci sta dentro già da un po' Cristiano Ronaldo con i suoi 35 anni, secondo dietro l'attaccante biancoceleste in campionato e terzo nella Scarpa d'Oro dietro a lui e Lewandowski (31 anni anche per l'attaccante del Bayern). Rimanendo in Italia è stato un 38enne a fare le fortune del Milan quest'anno, Zlatan Ibrahimovic, giocatore che tanti davano per finito e che invece ha dimostrato di essere ancora decisivo. Tutti calciatori che dovrebbero essere da esempio per Mario Balotelli, anche lui da oggi nella categoria dei trentenni, che non è mai riuscito a compiere il vero salto di qualità. Non è troppo tardi, come dimostrano i giocatori sopracitati.
 

Calciomercato Lazio, sale l'attesa per David Silva: firma slittata di qualche giorno

Calciomercato Lazio, Muriqi per il "salto" di qualità: ecco perché

TORNA ALLA HOME PAGE