Lazio, Stankovic tesse le lodi del Sergente: "Milinkovic mi piace da morire"

13.10.2021 21:45 di Jessica Reatini Twitter:    vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Lazio, Stankovic tesse le lodi del Sergente: "Milinkovic mi piace da morire"

Sulla panchina della Stella Rossa è tornato a casa. Dejan Stankovic non potrebbe essere più felice di così in questi anni da allenatore anche se l'imminente sfida tra Lazio e Inter in programma sabato alle 18:00 all'Olimpico lo riporta indietro nel tempo, lui che è stato campione in biancoceleste e che ha vinto tutto in nerazzurro nell'anno del triplete. In campo, sabato, ci sarà anche il suo connazionale Milinkovic-Savic e Stankovic ha speso bellissime parole per il Sergente nell'intervista rilasciata ai microfoni di TMW: "Sergej mi piace da morire, alla Lazio così come in Nazionale mostra ormai una sicurezza e una qualità quasi imbarazzanti. Si fa vedere e si fa sentire in campo, oltre a realizzare gol pesanti come nell'ultimo derby. A Roma lo amano e deve solo stare tranquillo: gli alti e bassi ci stanno sempre nel calcio, capitavano anche a me".

Poi un passaggio anche al suo amico di sempre Sinisa Mihajlovic: "Sinisa per me è molto più che un ex compagno di squadra. Mihajlovic è la mia famiglia. Lo apprezzo tantissimo e, non a caso, è il padrino dei miei figli, così come io lo sono di uno dei suoi. Con lui ho passato momenti bellissimi e anche duri, mi ha sempre dato aiuto, persino quando era in ospedale. Non mi dimenticherò ciò che ha fatto per me. Mi dice sempre che sono il suo fratellino più piccolo, perché non vuole che lo chiami papà, ma io lo faccio ugualmente perché Sinisa sarà sempre un punto di riferimento per me".

CLICCA QUI PER TORNARE IN HOME PAGE

Lazio, Filippini: “Alti e bassi sono normali. Panchina lunga? Tasto dolente”

Lazio, Delio Rossi: "Cambiare è difficile, Sarri sarà determinante"