Milinkovic prende per mano la Lazio: Champions decisiva per il futuro del 'Sergente'

10.04.2021 08:00 di Elena Bravetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Milinkovic prende per mano la Lazio: Champions decisiva per il futuro del 'Sergente'

Alla sua sesta stagione alla Lazio, Sergej Milinkovic-Savic sta trovando continuità in fatto di rendimento, imponendosi all'interno della squadra sia come rifinitore che come finalizzatore. Sono infatti sei fino a questo momento i gol siglati, mentre gli assist sono uno in più, 7. In altre parole, riporta la rassegna stampa di Radiosei, il 'Sergente' ha partecipato attivamente a 13 dei 45 gol messi a segno dai biancocelesti. Si tratta di numeri che confermano quanto il centrocampista serbo sia diventato una pedina imprescindibile nello scacchiere di Simone Inzaghi. Il suo record è di 15 (12 gol e 3 assist), stabilito nella stagione 2017/18. 

AGLI ORDINI DEL SERGENTE - Milinkovic, anche in virtù di un Luis Alberto a corrente alternata e di un Immobile che deve tornare a segnare, è diventato l'uomo simbolo di una Lazio che vuole lottare fino alla fine per la Champions. Sarà lui a dover prendere per mano la squadra, a partire dalla sfida di domenica contro l'Hellas Verona. Nella trasferta dello scorso campionato, i biancocelesti si imposero sugli avversari per 5-1, e una delle reti venne realizzata dallo stesso serbo da calcio di punizione. È diventata una costante: i suoi gol arrivano da tiri da fuori area oppure di testa. Da quando gioca in A, ha messo a segno 13 reti con conclusioni da lontano. Solamente due centrocampisti, Nainggolan e Ilicic, hanno fatto meglio di lui. A proposito dei gol di testa, "Sergio" è colui che ha tirato di pi, 16 volte. E poi ci sono gli assist. Mai prima d'ora il serbo ne aveva collezionati così tanti. 

CHAMPIONS DECISIVA - La Champions sarà decisiva per il suo futuro in biancoceleste. Come ogni estate, anche quest'anno il 'Sergente' è destinato a essere uno degli "uomini-mercato". Al momento non è giunta a Formello alcuna manifestazione d'interesse concreta nei suoi confronti, ma è probabile che a breve qualcosa si muova. La Lazio proverà a non privarsene: giocare ancora nell'Europa dei grandi sarebbe un argomento da utilizzare per trattenerlo.

Calciomercato Lazio, Borré: tensione con il River e il mister lo lascia in panchina

Sabatini: "Lotito ha scalato montagne per rendere la Lazio una big. Inzaghi? Spero firmi..."

TORNA ALLA HOMEPAGE