Onofri: “In Italia problema di mentalità. Lazio? Si parla di Berisha, ma…”

L'ex difensore ed allenatore Claudio Onofri si è espresso sul problema di mentalità, ben presente nelle squadre di Serie A che sfidano formazioni europee.
08.11.2019 15:45 di Lalaziosiamonoi Redazione   Vedi letture
Fonte: Giorgia Mattei
© foto di Federico De Luca
Onofri: “In Italia problema di mentalità. Lazio? Si parla di Berisha, ma…”

Claudio Onofri, ex difensore ed allenatore, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio. Nel corso dell’intervento, si è espresso sul problema di mentalità che sembra essere ben presente tra le squadre della nostra Serie A che affrontano formazioni europee: “Complessivamente, in Italia dobbiamo imparare ad avere una mentalità diversa nell’approccio a queste gare, che stanno dando più delusioni che soddisfazioni. Credo che sia proprio una questione di mentalità, dobbiamo crescere. Alcune situazioni di turnover hanno impedito di schierare la migliore squadra, con conseguenze anche sul valore percepito di un match. Come sempre, ci sono dettagli, aspetti che vanno bene o male. Alla Lazio sembra che questi siano andati più male che bene. Tuttavia, gli errori sono determinati anche dal comportamento non idoneo di alcuni giocatori, per esempio Berisha”.

CELTIC - “La partita d’andata è stata molto sfortunata, contornata da errori individuali. Loro hanno giocato più liberi di testa. E’ il modo di intraprendere alcune partite importanti, determinato anche da un aspetto ambientale, che inibisce il modo di giocare di una squadra come la Lazio, che per esempio in Italia gioca molto liberamente. Qui si pensa di fare turnover perché magari la domenica dopo si affronta una partita importante, dall’altra parte questo non interessa. Si parla di Berisha ma ieri, in occasione del primo gol c’è Milinkovic-Savic che perde la palla, Acerbi che liscia l’intervento. Sono aspetti che si devono contemplare nell’analisi complessiva. Il campionato è diventato più equilibrato, soprattutto nelle posizioni più basse. Squadre come il Verona che, guidato da Juric con una giusta mentalità, eleva il valore individuale della squadra”.

Lazio, Wilson: “Quando manca qualche big, la squadra va in bambola. Su Berisha…”

Lazio, Valcareggi: “Inzaghi ha scelto la miglior formazione. Sul rigore…”

TORNA ALLA HOMEPAGE