Genoa - Lazio la partita degli ex: chi è bestia nera e chi è rimasto nel cuore

Al Ferraris il passato tornerà a bussare alla porta del presente incrociando i destini di tre giocatori che hanno vestito la maglia della Lazio.
23.02.2020 09:45 di Alessandro Menghi Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Genoa - Lazio la partita degli ex: chi è bestia nera e chi è rimasto nel cuore

GENOA - LAZIO, OCCHIO AGLI EX - Genoa-Lazio sarà anche la partita degli ex. Alcuni la giocheranno col dente avvelenato, altri invece hanno lasciato un bel ricordo tra i tifosi biancocelesti, senza rancore né veleno. Per qualcuno, addirittura, Lazio significa storia. Partiamo dal più temuto, Goran Pandev. Il macedone ha giocato a Roma dal 2004 al dicembre 2009 prima di finire all'Inter del Triplete, collezionando 48 gol in 159 gare. Da ex, nessuno è come Pandev: alla Lazio ha segnato cinque reti. Il bianco e il celeste sono come il rosso per il toro, ritrova vigore e gol. La difesa di Inzaghi, qualora Goran dovesse scendere in campo, avrà un osservato speciale. Con tutta probabilità, partirà titolare anche Behrami. Valon ha lasciato un ricordo gradito nella Capitale, soprattutto grazie a quel "testa e cuore" mimato dopo il piattone nel recupero contro la Roma. Storico. Così come Marchetti, lui forse ancora più storico. È stato il portiere del 26 maggio 2013, uno di quegli eroi che hanno firmato una delle imprese più grandi di sempre. 

Genoa - Lazio, probabili formazioni: quanti nodi da sciogliere per Inzaghi

Lazio, -14 alla fine: il calendario biancoceleste con 6 partite all'Olimpico 

Torna alla home page