Lazio, il dottor Pulcini: "Test ok. Sereno e fiducioso per il finale di stagione"

Ivo Pulcini, responsabile sanitario della Lazio, ha parlato sulle pagine de Il Corriere della Sera per commentare le condizioni dei calciatori...
25.05.2020 09:30 di Antoniomaria Pietoso Twitter:    Vedi letture
Fonte: Antoniomaria Pietoso - Lalaziosiamonoi.it
Lazio, il dottor Pulcini: "Test ok. Sereno e fiducioso per il finale di stagione"

RASSEGNA STAMPA -  «I tamponi non hanno evidenziato problemi». Ivo Pulcini, responsabile sanitario della Lazio, ha parlato sulle pagine de Il Corriere della Sera raccontando come si sta muovendo il club in attesa della ripartenza del calcio. I capitolini hanno anticipato tutti e si sono mossi con largo anticipo nei controlli dei tesserati. Pulcini non ha risparmiato critiche al Comitato Tecnico Scientifico del Governo che, secondo lui, ha rallentato un po' troppo le cose. Si spera che il calcio possa ripartire e che il modello tedesco sulla quarantena dei soli calciatori positivi sia attuato anche in Italia. Alla Lazio i controlli sono scrupolosi come spiega lo stesso dottore: «Ho sottoposto tutti i componenti del gruppo squadra a cinque prelievi e due test capillari. Perfino il cuoco ha dovuto superare l'elettrocardiogramma sotto sforzo. Stanno tutti benissimo. Ora vogliono che facciamo un tampone ogni quattro giorni. A parte il fatto che così sfondiamo il naso a tutti, ma lo sanno quanto incidono i falsi positivi e i falsi negativi? Nel Lazio è proibito fare i tamponi in forma privata. È un reato penale, sarei stato perseguibile. È un problema nostro, di questa regione. In Veneto e in Toscana, ad esempio, non esiste. E allora abbiamo dovuto far arrivare i tamponi e i reagenti da fuori anziché prenderli nel Lazio». Il peggio sembra alle spalle e il virus ha rallentato di molto la sua corsa in Italia, ma adesso bisogna usare la testa. Pulcini è sereno per il futuro e non ha paura dei sovraccarichi di lavoro. Il medico è convinto che il gruppo reggerà agli allenamenti e alle partite ravvicinate sia fisicamente che mentalmente e conclude: «Per vincere occorrono l'efficienza fisica, psichica e tattica: le prime due ci sono, l'ultima la troveranno in queste settimane».

LAZIO, A FORMELLO NASCE UN CENTRO MEDICO ALL'AVANGUARDIA

LAZIO, LE PAROLE DI INZAGHI A CHE TEMPO CHE FA

CLICCA QUI PER TORNARE IN HOMEPAGE