Serie A, riaprono gli stadi ma solo su invito: la situazione

Con le ordinanze regionali prima e l'ok del Governo poi, gli stadi in Italia hanno riaperto le porte a 1.000 tifosi. I biglietti però non sono acquistabili
20.09.2020 09:00 di Lalaziosiamonoi Redazione   Vedi letture
Fonte: Tommaso Marsili
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Serie A, riaprono gli stadi ma solo su invito: la situazione

Finalmente torna il pubblico allo stadio. La decisione presa ieri dal Governo ha confermato quanto specificato nelle ordinanze regionali: potranno assistere alle manifestazioni sportive all'aperto un massimo di 1.000 persone, facendo attenzione a rispettare tutte le norme di distanziamento sociale. Come riporta la rassegna stampa di Radiosei, le tre società che hanno dato il via a questa svolta (Parma, Sassuolo e Bologna) si sono accordate per non mettere in vendita i biglietti, ma inviteranno ospiti e sponsor. Ovviamente questa ha scatenato un po' di malcontento generale tra i tifosi, che speravano di poter tornare a sedersi sui seggiolini degli stadi da questa settimana. Seguendo questo filone, anche Milan e Juventus procederanno con gli inviti. 

Lazio, Nazzaro: "Apertura stadi? Non la considero una priorità, ma anche ai giocatori mancano i tifosi"

Calciomercato Lazio, talento e gioventù per la difesa: spunta Queirós

TORNA ALLA HOMEPAGE