Serie A, stadi ai vip: primo passo la riapertura delle aree hospitality

Non i settori popolari, bensì quelli chiamati "salotti": Lega e Figc stanno già pensando al ritorno delle persone negli stadi.
03.06.2020 11:15 di Alessandro Menghi Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Serie A, stadi ai vip: primo passo la riapertura delle aree hospitality

LAZIO, VIP ALLO STADIO - Sandra Zampa, sottosegretaria al Ministero della Salute, ha lanciato l'idea e espresso il desiderio di vedere presto i tifosi allo stadio, magari anche nel giorno di Juve-Lazio. Ovviamente, tutto dipende dalla curva epidemiologica: se il trend verrà confermato in calo, l'ipotesi di far riempire - almeno parzialmente - gli stadi non è da escludere. Sarà compito di Lega e Fig e, come si legge sulla rassegna di Radiosei, starebbero già pensando ad una prima soluzione, quella di vedere riaperta l'area hospitality, quella per i vip. Massimo 300, tra giocatori, staff tecnici e medici, arbitri, steward, addetti alla produzione televisiva ecc. Non dunque i settori popolari, ma l'area predisposta per gli sky box, i ristoranti e i lounge bar: insomma, i cosiddetti "salotti". Il problema è che la percentuale di posti hospitality negli stadi di Serie A è bassa: siamo intorno al 3-4% del totale. Però, sono più facili da controllare e più gestibili, ecco perché si partirà da queste.

Scudetto, Tardelli: "La Juventus ha la rosa più forte, la Lazio le motivazioni"

Torna alla home page