Serie A, cade l'Atalanta a Bologna: si ferma il Milan. Vince facile la Juve

Il pomeriggio domenicale di Serie A sorride alla Lazio, che vede cadere l'Atalanta e fermarsi il Milan. Vince invece la Juve: 3-1 all'Udinese.
15.12.2019 17:00 di Francesco Mattogno Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Serie A, cade l'Atalanta a Bologna: si ferma il Milan. Vince facile la Juve

Il pomeriggio domenicale della Serie A scorre con due risultati su tre positivi per la Lazio. Mentre la Juventus passa agevolmente in casa contro l'Udinese, infatti, l'Atalanta cade a Bologna (2-1 rossoblu) e il Milan si fa fermare dal Sassuolo (0-0 a San Siro). Vincendo a Cagliari i biancocelesti potrebbero allungare sensibilmente sulla squadra di Gasperini, l'occasione è ghiotta.

JUVENTUS - UDINESE - La Juve c'è, e si rialza. Ai bianconeri basta un tempo per annientare l'Udinese e amministrare in vista dell'anticipo della prossima giornata che giocherà mercoledì contro la Sampdoria. Ad archiviare la pratica friulana ci pensano Ronaldo (doppietta al 9' e 37') e Bonucci (al 45'), poi c'è poco altro. Nella ripresa la squadra di Gotti trova il gol della bandiera al 94' con Pussetto, ma a Sarri poco importa. Perché l'unica brutta notizia della sua giornata arriva dall'infermeria. Resta infatti da monitorare lo stop precauzionale di Szczesny, lasciato a riposo per un problema alla spalla. La Supercoppa non sembra a rischio, ma Buffon intanto è in pre-allarme: se il polacco non dovesse farcela, ci sarà lui.

BOLOGNA - ATALANTA - I nerazzurri sprecano tanto e alla fine pagano dazio. Al Dall'Ara passa il Bologna 2-1, a nulla serve il gol di Malinovskiy che a mezz'ora dalla fine ha provato a riaprire la partita. Prima Palacio al 12' e poi Poli al 53' fissano un doppio vantaggio che risulta incolmabile per la Dea, che dunque resta ferma al sesto posto con 28 punti. Sale invece Mihajlovic (oggi in panchina, ndr): il momento difficile degli emiliani sembra ormai alle spalle.

MILAN - SASSUOLO - Brutto stop interno anche per il lanciatissimo Milan di Pioli, reduce da due vittorie consecutive. I rossoneri sbattono sul Sassuolo, ben messo in campo da De Zerbi in fase di non possesso - la porta inviolata è una novità delle ultime uscite -, e pericoloso in ripartenza. Ne viene fuori una partita vivace ma a reti bianche, con i rossoneri che possono recriminare per un gol annullato dal Var nel primo tempo (tocco di mano di Kessie, ndr) e per la traversa colpita da Leao all'87'. Un punto per parte: il Milan si ferma a quota 21.

CAGLIARI - LAZIO: LA CONFERENZA STAMPA DI SIMONE INZAGHI

ROMA - LAZIO: PARTE LA VENDITA DEI BIGLIETTI

TORNA ALLA HOMEPAGE