Serie A, la Roma passa a Marassi: Genoa “suicida” e sfortunato

La Roma batte il Genoa e torna a -7 dalla Lazio, che però ha una partita in meno. Suicidio sportivo dei rossoblu, che regalano due gol ai giallorossi.
19.01.2020 20:00 di Francesco Mattogno Twitter:    Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Serie A, la Roma passa a Marassi: Genoa “suicida” e sfortunato

Tre gol subiti, ognuno con la propria dose di sfortuna e di colpe. Il Genoa ha più di un motivo per rammaricarsi della sconfitta contro la Roma: finisce 1-3, a Marassi passano i giallorossi ma non senza difficoltà. Eppure la partita si mette subito in discesa per la squadra di Fonseca, che apre le danze al 5' con Under. Il tiro-cross del turco non viene deviato da nessuno in area e questo inganna Perin, 0-1. Poi tanta Roma, poco Genoa. Anche se l'occasione più clamorosa capita sulla testa di Ghiglione al 35', quando l'esterno rossoblu - solo a porta vuota - colpisce debolmente e lateralmente di testa, consegnando la sfera tra le braccia di Pau Lopez alla sua sinistra. Gol sbagliato, autogol subito. Al 44' Spinazzola sguscia sulla sinistra dell'area di rigore genoana e crossa forte in mezzo, trovando sulla traiettoria il corpo di Biraschi che devia goffamente in rete. Ma non è finita, un errore della difesa giallorossa spiana la strada al pareggio di Pandev a pochi secondi dalla fine del primo tempo. L'1-2 galvanizza i ragazzi di Nicola che sfiorano il pari al 57' con Sanabria, miracoloso Pau Lopez a deviare in angolo. La gara è aperta, ma al Genoa non sta bene. È Perin, colpevole di aver rinviato malissimo sui piedi di Pellegrini, a firmare il suicidio rossoblu. Il romanista trova Dzeko in area, che non perdona: 1-3 al 74', game over. Al 96' c'è spazio per un altro miracolo di Pau Lopez su Pandev, cambia poco. La Roma batte il Genoa e torna a -7 dalla Lazio. In settimana i quarti di Coppa Italia contro la Juventus e poi il derby, il countdown è cominciato.

LAZIO, LE ULTIME DA FORMELLO

LAZIO, CONTROLLI IN PAIDEIA PER STRAKOSHA

TORNA ALLA HOMEPAGE