Serie A, Pellissier saluta il Bentegodi: commozione a Verona

Chievo - Sampdoria è stata una partita con pochi spunti e motivazioni, ma degna di nota rimane la commozione del Bentegodi per l'addio al suo stadio di Pellissier.
19.05.2019 14:32 di Francesco Mattogno Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Serie A, Pellissier saluta il Bentegodi: commozione a Verona

Era una partita che si presentava con pochi stimoli da entrambe le parti. Per il Chievo, retrocesso già da tempo, e per la Sampdoria, senza più obiettivi in campionato. Il match termina 0-0 con qualche occasione per i blucerchiati, fermati ogni volta da uno strepitoso Semper, e un gol annullato per i clivensi, rimasti anche in 10 al 40' per l'espulsione di Barba. Gli occhi di tutto il pubblico però, erano fissi su un solo uomo in campo: maglia numero 31, Sergio Pellissier. Una bandiera vivente del Chievo, per lui 513 presenze e 139 gol con i gialloblu, oggi alla sua ultima partita al Bentegodi. Di Carlo lo sostituisce al minuto 72' per concedergli la meritata standing ovation dei suoi tifosi, e lui esce quasi in lacrime salutato da avversari e compagni. Emozionante, su tutti, l'abbraccio con Fabio Quagliarella. Nel post-partita Pellissier ha ricevuto la celebrazione del Bentegodi, con video e immagini a omaggiare la sua carriera nel Chievo insieme alla presenza dei suoi ex compagni e allenatori (tra cui Del Neri e Luciano). L'avventura nella sua casa sportiva degli ultimi 17 anni finisce qui, e il numero 31 verrà ritirato. La prossima settimana invece darà ufficialmente l'addio al calcio, che arriverà a 40 anni dopo 16 stagioni in Serie A. In ogni caso, saluterà il calcio un pezzo di storia del nostro campionato. Per lui è stato annunciato un ruolo da presidente operativo del Chievo Verona.

LAZIO, INZAGHI PRESENTA LA PARTITA CON IL BOLOGNA

BOLOGNA, MIHAJLOVIC PUNTA LA LAZIO

TORNA ALLA HOMEPAGE