Lazio, Odissea biancoceleste: dalla sconfitta del Celtic Park ai voli cancellati

26.10.2019 06:45 di Valerio De Benedetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Alessandro Zappulla - Lalaziosiamonoi.it
Lazio, Odissea biancoceleste: dalla sconfitta del Celtic Park ai voli cancellati

"Al peggio non c'è mai fine", recita un antico adagio e in questa triste trasferta i laziali hanno toccato fortemente con mano il senso di questo proverbio. Partiti in massa (oltre 1500 anime), con ogni mezzo hanno raggiunto la terra scozzese e la città di Glasgow. Il cuore e l'amore per la Lazio li ha condotti come sempre a tifare, anteponendo il proprio "credo calcistico" ad affetti e impegni di lavoro. La Lazio non si discute, perlomeno nei sentimenti, perché in campo questa trasferta ha acuito delusioni e alimentato incertezze, accrescendo il borsino delle sconfitte. Poi oltre il danno arriva inaspettata anche la beffa. Ed ecco che i piani di ritorno entrano in crisi, quando gli scioperi che hanno colpito la Capitale hanno praticamente inginocchiato una città intera, compreso il settore aeroportuale. Voli sospesi, voli cancellati e voli rimandati. Questo è il caso del volo Ryanair n° FR6681 in partenza da Edimburgo. Il decollo era previsto alle ore 9.15, poi anticipato alle 8.55. Dopo lunghe operazioni di imbarco che si esauriscono alle 9.20 del mattino, l'aereo resta ancorato in pista nell'attesa di un ok da Roma per volare. Un'attesa lunghissima (ancora in essere, ndr) che relega 200 persone in aereo sino alle 12.00. Tre ore di supplizio nella speranza di tornare a casa presto. Una lunga sofferenza che attualmente ha condotto la compagnia aerea a decidere di iniziare le operazioni di sbarco (con la promessa assicurata da Roma Ciampino di decollare nel primo pomeriggio). L'attesa continua in aeroporto a Edimburgo, nella speranza per tanti tifosi e tanti connazionali di ultimare il prima possibile l'estenuante viaggio di ritorno. Per la Lazio si sopporta tutto, ma un volo non può trasformarsi in un'Odissea da raccontare ai posteri. Al cuor non si comanda, ma a tutto c'è un limite...

CELTIC - LAZIO, L'ANGOLO TATTICO

LAZIO, TRA RIMONTE E RIBALTONI

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOMEPAGE

Pubblicato il 25-10 alle 13.15