Lazio, oggi si fissa la ripresa: si va verso un altro rinvio

21.03.2020 08:00 di Andrea Marchettini   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Lazio, oggi si fissa la ripresa: si va verso un altro rinvio

Mentre in Italia le misure governative diventano sempre più stringenti (anche se l'attività motoria all'aria aperta resta possibile), Lotito sta continuando a confrontarsi con gli altri club di Serie A. Si attendono comunicazioni dal Governo. Il patron della Lazio ha avanzato la sua linea di ripresa graduale degli allenamenti, ma resta un po' di tensione con Juventus e Inter. Probabilmente anche per la formazione biancoceleste ci sarà uno slittamento di qualche giorno: oggi è atteso un altro comunicato, ma la sensazione è che la convocazione (inizialmente fissata per il 23) sarà spostata. Forse di una settimana, forse meno, riporta così la rassegna stampa di Radiosei. 

SCENARI: Certo è che Lotito non ha alcuna intenzione di arrivare al 4 aprile come in molti, in Lega, hanno suggerito. Non solo Claudio Lotito: sono diversi i presidenti che non vorrebbero interrompere il campionato. Anche perché tra diritti televisivi, bilanci e piazzamenti Uefa sono tanti gli interessi economici. La Lazio è la squadra che non gioca da più tempo (29 febbraio) e, se il campionato dovesse riprendere a maggio, è impensabile rimanere fermi per tutto marzo e aprile.

PROTOCOLLI: Bisognerà poi mettere a punto il piano sanitario. A Formello ci sono 6 campi e 8 spogliatoi: non sarà difficile attuare il distanziamento sociale e mettere in atto le misure di sicurezza prestabilite. Bisognerà organizzare dei turni, con orari differenti e con gruppi di 2-3 giocatori. Per tutelare la squadra, si sta pensando all'idea di sottoporre al tampone l'intera rosa per riscontrare la negatività al Covid-19. Lotito non ha intenzione di mettere a repentaglio la salute della sua squadra.

Luis Alberto, parla l'agente

Agnelli e gli attacchi a Lotito: ma da che pulpito viene la predica?

TORNA ALLA HOMEPAGE