Lazio, Milinkovic torna in Belgio cinque anni dopo: il Bruges è nel mirino

Quella di questa sera sarà una serata speciale per il Sergente Milinkovic-Savic chiamato a condurre la squadra contro il Bruges
28.10.2020 08:20 di Lalaziosiamonoi Redazione   Vedi letture
Fonte: Jessica Reatini
© foto di Insidefoto/Image Sport
Lazio, Milinkovic torna in Belgio cinque anni dopo: il Bruges è nel mirino

Toccherà a lui questa sera caricarsi la sua Lazio sulle spalle. Il Sergente Milinkovic-Savic è uno dei superstiti di questa strana trasferta europea a Bruges. La squadra di Inzaghi, decimata da infortuni e sospetti casi Covid, può però contare sul suo numero 21 nella serata più emozionante per il serbo, quella del ritorno in patria. Ha lasciato il Belgio ormai cinque anni fa che era poco più di un ragazzone con molta prospettiva, lo ritrova da perno dei biancocelesti e da campione con un valore di mercato quintuplicato. Come riporta la consueta rassegna stampa di Radiosei Milinkovic arrivò al Genk che aveva solo 19 anni e proprio con quella maglia incontrò il Bruges nel match di ritorno dei playoff in cui vinsero i padroni di casa per 4-1. Molto è cambiato e questa sera il Sergente vuole scrivere un altro pezzo di storia e perché no magari siglare anche il primo gol in Champions League.

Lazio, per l'Uefa tampone inappellabile: lunga attesa per i giocatori

Lazio, da Franco a Bertini: chi sono i Primavera chiamati da Inzaghi per la Champions

TORNA ALLA HOME