Bologna, Mihajlovic: "Non vince sempre la più forte. Che Lazio mi aspetto? Una via di mezzo..."

11.02.2022 11:25 di Elena Bravetti Twitter:    vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Bologna, Mihajlovic: "Non vince sempre la più forte. Che Lazio mi aspetto? Una via di mezzo..."
TUTTOmercatoWEB.com

Alla vigilia della sfida contro la Lazio, l'allenatore del Bologna Sinisa Mihajlovic è intervenuto in conferenza stampa: "Noi andiamo là, in casa al girone d'andata è andata bene ma domani ci aspetta un altro tipo di partita, loro hanno perso con il Milan sarà una partita difficile per loro ma anche per noi. Non è detto che vince sempre la squadra più forte. Se stiamo bene, possiamo essere pericolosi. Abbiamo recuperato diversi giocatori, mi aspetto una prestazione migliore di domenica. Con Empoli abbiamo fatto un passo in avanti, abbiamo mosso la classifica, adesso ci aspetta una gara molto importante, ci siamo allenati bene e sta tornando la condizione fisica. Vado là fiducioso e spero sempre di poterla vincere". 

LAZIO DI COPPA O CAMPIONATO - "Che Lazio mi aspetto? Una via di mezzo delle due, ho visto la partita di Firenze ed erano stati meravigliosi. Sarri sta cercando di portare qualcosa di nuovo, quando inizi a far vedere qualcosa poi succede che si sbaglia, c'è un tempo per ogni cosa, Per assimilare quello che vuole il tecnico i giocatori devono essere disponibili e poi ci vuole anche fortuna. Non ci sono dubbi però sul valore della squadra e del tecnico, vedremo dove arriveranno se in Champions o Europa League ma hanno tutte le carte in regola per andare avanti".

STAGIONE ANONIMA - "Non penso che siamo distanti, neanche dalla parte sinistra, sono 4 i punti di distanza, noi faremo di tutto per arrivare nella parte sinistra. Ce la possiamo fare. Il nostro obbiettivo è arrivare tra le prime dieci e valorizzare e fare crescere i giocatori. So che non è facile ma siamo qui per fare questo. Non mollerà nessuno per un millimetro, proseguiamo partita per partita, ma non manca la motivazione. Sappiamo cos'è successo questo mese, siamo caduti in una buca ma stiamo risalendo i ragazzi stanno lavorando bene. Come sta la squadra fisicamente? Dopo il mese di gennaio impossibile, tra covid, infortuni e quarantene, la sosta ci ha permesso di migliorare la condizione fisica, sono due settimane di lavoro assieme che portano migliori risultati nella corsa, nell'intensità. Continuando così recupereremo il primo possibile, stiamo molto meglio".

TORNA ALLA HOMEPAGE