Morto Gigi Radice: quella volta che i laziali gli dedicarono uno striscione

Pubblicato il 7 dicembre 2018 alle ore 18:04
08.12.2018 06:45 di Laura Castellani Twitter:   articolo letto 7597 volte
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Morto Gigi Radice: quella volta che i laziali gli dedicarono uno striscione

Muore oggi all'età di 83 anni, Gigi Radice. La sua fu una carriera costellata da successi, legata ai colori del Milan (con cui ha vinto la prima Coppa dei Campioni conquistata da un'italiana) e del Torino, che poi da mister condusse alla vittoria del primo scudetto dopo la tragedia di Superga. E alla sua memoria è legato anche un bellissimo gesto di solidarietà della tifoseria della Lazio. Era il 22 aprile del 1979, allo stadio Olimpico di Roma i biancocelesti sfidavano il Toro. Sulla panchina, però, non c'era Gigi Radice: il tecnico, alcuni giorni prima, era rimasto coinvolto in un incidente stradale in cui perse la vita l'ex giocatore Paolo Barison. Come ricorda Sodaliziolazio.com, sugli spalti della curva Sud biancoceleste fece la comparsa uno striscione significativo, di vicinanza nei confronti dell'allenatore: "Forza Radice, vinci lo scudetto della vita". Un gesto che colpì particolarmente il popolo granata. "I tifosi della Lazio sono stati eccezionali", commentò Ferretti, che aveva sostituito Radice in panchina, al termine della partita. "Ci hanno dato animo all'inizio della partita e ci hanno applauditi alla fine. Io li voglio ringraziare perché noi sul campo giocavamo per Radice e loro ci hanno capiti".