Braafheid: "Bayern più forte di tutti ma occhio alla Lazio. E sui tifosi biancocelesti...”

l'ex difensore ha militato sia nel Bayern che nella Lazio, e in un'intervista ha raccontato anche le emozioni vissute nei suoi anni a Roma.
23.02.2021 09:45 di Nicolò Savini Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Braafheid: "Bayern più forte di tutti ma occhio alla Lazio. E sui tifosi biancocelesti...”

Ha vestito sia la maglia della Lazio che del Bayern Monaco, Edson Braafheid. In un'intervista a Fan Page, il difensore olandese oggi al Palm Beach Stars, ha detto la sua sulla sfida e raccontato aneddoti vissuti a Roma: "Il Bayern è attualmente la squadra più forte del mondo. Eppure nel calcio non si sa mai, come dite in Italia ‘la palla è rotonda', il che significa che tutto può succedere. Quel che è certo è che la Lazio perderà molto di più dall'assenza di pubblico allo stadio. La passione dei tifosi laziali è assoluta, loro sono veramente il dodicesimo uomo in campo, dando voce a tutto lo stadio, nonostante la distanza della pista d'atletica. Ricordo ancora perfettamente l'intensità e lo spettacolo nei derby contro la Roma e quando affrontavamo la Juventus. A Monaco è diverso...".

ANEDDOTI E RICORDI - "Per chi tiferò? Chiunque andrà avanti sarò contento, ma credo che la Lazio possa sorprendere il Bayern, e in caso ci riuscisse diventerebbe la squadra rivelazione della Champions. Ricordi di Roma? Le prime due settimane vivemmo con mia moglie in un agriturismo a conduzione familiare su un colle vicino Formello. In quel posto, oltre a mangiare benissimo, godemmo di una vista fantastica di Roma e vivemmo due settimane da favola prima di trasferirci a Olgiata. Era impossibile vivere in città, ma anche in provincia la gente ti faceva sentire il suo affetto. In generale ho sentito molto calore umano a Roma ".

TIFOSI - Sui tifosi della Lazio? Per loro la cosa più importante non era vincere, ma sudare la maglia. Sia allo stadio sia per strada i tifosi mi hanno sempre valutato per il mio impegno sul campo. Alla fine della stagione 2014-15 vincemmo 4-2 a Napoli ottenendo una storia qualificazione in Champions League. Al ritorno a casa – dovevano essere le due o le tre di notte – venimmo accolti da tantissimi tifosi in estasi che volevano ringraziarci. Una manifestazione di affetto unica che non ho più rivisto in altre città ".

INZAGHI - " Da quando è arrivato è stato capace di trasformare totalmente la squadra a sua immagine e somiglia e soprattutto è riuscito imporre la sua idea di gioco, un'idea di gioco che ha portato a successo e a performance importanti che sono sotto i nostri occhi ".

Lazio – Bayern Monaco, sfida tra bomber: i numeri di Immobile e Lewandowski

Lazio - Bayern Monaco, Klose ricorda: "Il 26 maggio come la vittoria del Mondiale"

TORNA ALLA HOME PAGE