Bologna - Lazio, Inzaghi: "Guardiamo in alto, siamo ambiziosi. Immobile? Tutti devono riposare"

26.12.2018 17:17 di Federico Marchetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Bologna - Lazio, Inzaghi: "Guardiamo in alto, siamo ambiziosi. Immobile? Tutti devono riposare"

Grande soddisfazione per aver battuto il fratello Pippo, ma soprattutto per la vittoria della sua Lazio: Simone Inzaghi si sfrega le mani, la squadra ha ricominciato a carburare. Intervenuto ai microfoni di DAZN, il tecnico biancoceleste ha analizzato così la gara contro il Bologna: "Era una partita importante, sapevamo che non sarebbe stata semplice. Nel primo tempo siamo andati meglio noi, nel secondo il Bologna ma siamo stati bravi a giocare da squadra. Nella ripresa potevamo ripartire meglio ma siamo stati bravi a soffrire, complimenti ai ragazzi perché era una partita importante. Siamo stati sul pezzo, sempre concentrati sulle marcature preventive al di là degli avversari. Dobbiamo fare di più per quanto riguarda il secondo tempo ma il primo è stato ottimo, c'è da essere contenti perché per noi era fondamentale".

SPIRITO DI SACRIFICIO E AMBIZIONI - "Le palle inattive nel calcio odierno sono importanti, sono stati bravi sia Luis Alberto che Luiz Felipe in entrambe le occasioni. Sul secondo è andato dentro Lulic che di solito non lo fa, è stato bravissimo. Immobile aveva finito col Cagliari molto affaticato, voleva partire dall'inizio ma ho fatto dei ragionamenti perché anche MIlinkovic non era al massimo e Caicedo ha giocato nel migliore dei modi. Tutti i titolari devono abituarsi a stare di volta in volta fuori. Classifica? Bisogna essere ambiziosi, la Lazio ha le possibilità di fare un campionato di alto livello. Non guardiamo la classifica, dobbiamo avere continuità nella vittoria, a Bologna vinceranno poche squadre. Pippo? E' stata un'emozione grande sfidarlo, fortunatamente ho vinto io ma sono convinto che il Bologna con lo spirito del secondo tempo perderà poche partite".

Al termine di Bologna - Lazio, mister Simone Inzaghi è intervenuto anche ai microfoni di Lazio Style Channel: "Sono felice per i tifosi e per i ragazzi. Non era una partita semplice. Il primo tempo molto bene, il secondo un po' meno: dovevamo gestire meglio qualche contropiede, ma sono 3 punti importantissimi. Aldilà degli interpreti, conta lo spirito. I ragazzi sono stati bravissimi, hanno concesso poco, sono stati sul pezzo per 90 minuti. Sono stati bravi loro a vincere una partita importante. Immobile fuori? Siamo in tanti, di volta in volta dovrò scegliere. Stavolta è toccato a Immobile e Parolo restate fuori, la prossima volta toccherà a qualcun altro. Puntare al terzo posto? Mancano 20 partite, dobbiamo guardare in casa nostra: piano piano stanno aumentando le certezze. Domenica è come se avessimo vinto 3-0, anche oggi non abbiamo subìto gol. Adesso l'ultimo sforzo contro il Torino. I più in difficoltà oggi credo siano stati i miei genitori, ma sono contento che siano venuti allo stadio. Questa giornata per me rimarrà per sempre"