La Partita, la presentazione del film: Pannofino protagonista, c'è anche un po' di Lazio - FT&VD

19.02.2020 06:40 di Leonardo Giovannetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Dai nostri inviati Leonardo Giovannetti ed Elena Bravetti
La Partita, la presentazione del film: Pannofino protagonista, c'è anche un po' di Lazio - FT&VD

Oggi 18 febbraio, alle ore 17:00, si è tenuta la presentazione de "La partita", flm diretto da Francesco Carnesecchi. Presso la Sala Del Cinema hanno presenziato cast e regista per illustrare in anteprima il film, nel quale sarà protagonista Pannofino, tifoso della Lazio, nelle vesti di allenatore "duro". Interpreta invece la figura del malvivente Stefano Ambrogi, anche lui supporter biancoceleste. Un film sul calcio, ambientato nel 2002, che ripercorre le dinamiche legate a quel prato verde in cui si infrangono sogni, si scommette denaro e e si gioca per l'onore. A volte per la vita. C'è anche un po' di Lazio nel film: mentre i ragazzi dello Sporting Roma allenati da Pannofino disputano una finale decisiva, la Lazio è in campo contro l'Inter. È infatti il 5 maggio del 2002, i biancocelesti battono l'Inter per 4 a 2 in un Olimpico stracolmo. Proprio in quella giornata i nerazzurri videro sfumare lo Scudetto. In sottofondo la telecronaca di Riccardo Cucchi, che esplode nel momento del gol di Simone Inzaghi al 73'. Il film uscirà nelle sale il prossimo 27 febbraio.

Prima della proiezione in sala del film, il cast ha presentato l'opera. Ecco le parole di Pannofino: "Il film tratta di un argomento molto bello, il calcio di periferia in cui accadono cose particolari. Adoro il lavoro di Carnesecchi, perchè fa bene il cinema ed è raro". (CLICCA QUI PER VEDERE IL VIDEO)

Anche il regista, Francesco Carnesecchi, è intervenuto ai microfoni dei giornalisti: "Ho scelto di rappresentare il calcio di periferia che io stesso ho vissuto quando ero ragazzo. Lo abbiamo girato nel 2015, le uniche cose rimaste del corto sono gli scontri sugli spalti e la telefonata in cucina. Spero che le situazioni siano adesso cambiate. Perchè abbiamo scelto Lazio - Inter? Fu una partita importante, decisiva per lo Scudetto. In realtà in quegli anni accadeva spesso. Fu molto doloroso per i nerazzurri..."

LAZIO, LE ULTIME DA FORMELLO

LAZIO, LE DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO

TORNA ALLA HOMEPAGE

Pubblicato il 18/2/20 alle ore 21:15