Rudi Bonifazi: "Mio fratello Kevin tifa Lazio da sempre. Il gol contro la Roma? Che emozione..."

03.11.2018 11:04 di Annalisa Cesaretti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Rudi Bonifazi: "Mio fratello Kevin tifa Lazio da sempre. Il gol contro la Roma? Che emozione..."

Provate a scorrere i nomi della formazione che Semplici potrebbe schierare contro la Lazio. Uno fra tutti vi salterà agli occhi: quello di Kevin Bonifazi, l'eroe di Roma - Spal, il difensore classe 1996 che al '56 minuto ha sopreso Olsen segnando il suo primo gol in Serie A. Qual è il suo superpotere? Tifa Lazio. Da sempre. E ai microfoni di Radio Incontro Olympia suo fratello Rudi, anche lui calciatore, ha raccontato le emozioni di quella rete e le aspettative di tutta la famiglia in vista del match di domenica. Ecco cosa ha detto: "Siamo tutti della Lazio a casa. Cerchiamo di andare a vedere tutte le partite all'Olimpico, nonostante gli impegni cerchiamo di esserci sempre. Anche contro la Spal saremo allo stadio, tiferemo per la Lazio e per Kevin. Qualche domenica fa mio fratello si è tolto una gran bella soddisfazione e in famiglia abbiamo esultato tutti due volte: innanzitutto perché mio fratello ha segnato e poi perché l'ha fatto proprio contro la Roma. È stato il suo primo gol in Serie A e direi che meglio di così non sarebbe potuta andare. Veniva da uno stop per infortunio, ha lavorato tanto ed è riuscito a riscattarsi alla grande, ecco perché è stato così emozionante. Ci siamo visti subito dopo la partita a Ponte Milvio e lui mi ha subito detto: 'ma ti rendi conto che ho segnato alla Roma? Te lo saresti mai immaginato? Perché io ancora non ci credo!'". 

LAZIO - SPAL - "Se Kevin gioca domenica? Io gli sto facendo pressione da diversi giorni per saperlo, ma non si sbilancia. È molto emozionato, lui ha sempre tifato e seguito la Lazio. L'unica cosa che lo tranquillizza è il fatto che ha già giocato all'Olimpico qualche settimana fa e per questo motivo non subirà di nuovo l'impatto di entrare in uno stadio tanto importante. Cosa succederebbe se dovesse segnare? Speriamo che il suo gol sia quello del 2-1, dopo due reti della Lazio". 

KEVIN E LA LAZIO - "Contatti con la Lazio non ce ne sono stati. Lui lavora giorno per giorno e vuole arrivare sempre più in alto. Se la Lazio lo dovesse chiamare penso che sarebbe felicissimo. Non succede a tutti di poter giocare nella propria squadra del cuore".

RUDI SULLA LAZIO - "Quest'anno abbiamo tanti impegni e non abbiamo una rosa tanto lunga. Ma in ogni caso sto vedendo una buona Lazio. Certo, se fosse arrivato il risultato con l'Inter sarebbe stato diverso. In questi ultimi anni, però, la Lazio ci sta dando diverse soddisfazioni, finalmente si rivede un bel gioco in campo".

LE DIFFERENZE TRA FRATELLI - "Adesso gioco più che altro per divertimento, tra i dilettanti. Per arrivare in Serie A devi avere un insieme di qualità che vanno oltre quelle meramente fisiche. Ecco, diciamo che serve soprattutto metterci la testa. Io ero bravino, ma non ero fatto per quella categoria. Per Kevin è diverso, si è fatto strada da solo, ha un carattere molto forte e ha una grande personalità".