UEFA, Ceferin tuona: "Conseguenze per chi non termina il campionato"

Come riportato dall'odierna rassegna stampa di Radiosei, il presidente della UEFA si è espresso in merito alla ripresa dei maggiori campionati europei.
16.05.2020 08:45 di Tommaso Guernacci Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
UEFA, Ceferin tuona: "Conseguenze per chi non termina il campionato"

"Nessuno vuole il marchio di irresponsabile, il rischio zero non esiste a nessun livello e in nessun settore lavorativo. Stimo i calciatori della Serie A e i dirigenti italiani e non credo ad alcun tentativo di boicottaggio. L'80% dei campionati si concluderà sul campo, i titoli li assegnano i risultati". Parla così Aleksander Ceferin, numero uno della UEFA, a proposito di una ripresa dei maggiori campionati europei, ribadendo ancora una volta la volontà di portare a termine la stagione sul campo. La scelta della Francia di concludere anzitempo il campionato è stata ritenuta troppo azzardata. Una scelta che porterà con sé inevitabili conseguenze: "Penso che la maggioranza delle leghe riuscirà a portare a termine il campionato. Chi non lo farà, scelta sua, dovrà affrontare i preliminari se vorrà partecipare alle prossime competizioni UEFA". La Germania, invece, il modello da seguire per la gestione di eventuali positività al Covid-19"Vedo che in alcuni Paesi, come la Germania, le soluzioni adottate sono più mirate e funzionali al prosieguo dell'attività, non alla sua improvvisa interruzione" - le sue parole riportate dall'odierna rassegna stampa di Radiosei. 

UEFA, la deadline potrebbe slittare oltre il 3 agosto

Lazio, Leiva sullo Scudetto 

Clicca qui per tornare all'homepage del sito