Bonanni: "Lazio - Samp? Per Ranieri sarà un derby. Ecco il mio ricordo di Inzaghi..."

La Lazio, dopo aver battuto il Napoli, affronterà la Sampdoria. In esclusiva ai nostri microfoni Massimo Bonanni ha parlato dei biancocelesti.
18.01.2020 08:00 di Leonardo Giovannetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Leonardo Giovannetti - Lalaziosiamonoi.it
Bonanni: "Lazio - Samp? Per Ranieri sarà un derby. Ecco il mio ricordo di Inzaghi..."

Capitolo Napoli archiviato, la Lazio affronterà la Sampdoria nella prossima di campionato. Una stagione sorprendente, quella degli uomini di Inzaghi. In esclusiva ai nostri microfoni, ha commentato il momento dei biancocelesti Massimo Bonanni. L’attuale tecnico dell’Under 16 dell’Ostia Mare, ha militato nella stagione 2006 con la Lazio, per poi passare l’anno successivo proprio ai blucerchiati. Ecco le sue dichiarazioni:

CAMPIONATO - “Con il Napoli non è stata sicuramente la miglior partita della stagione, ma quando una squadra gioca contro un avversario così valido e vince non giocando benissimo, significa che a livello mentale e di gruppo si è fatto un salto di qualità. Questo deve essere un ulteriore punto di partenza, la Lazio deve giocare tre partite molto difficili. Con la Sampdoria non sarà facile, per non parlare del derby. Anche la Spal è un avversario ostico, lo abbiamo visto all’andata. Ogni gara diventa una finale se l’obiettivo è quello della Champions League”.

SCUDETTO - “La Lazio deve assolutamente lavorare, fare calcoli è controproducente. I biancocelesti stanno facendo un campionato strepitoso e devono provare ad avere la stessa mentalità avuta finora, vincendo tutte le partite. Inzaghi sta facendo un grandissimo lavoro, sono anni che sta dimostrando quanto vale. Questa può essere la stagione della consacrazione, il mister ha capito che è un’annata importante per tutti quanti. Spero che la Lazio continui a lavorare come sta facendo, nessuno poteva immaginarsi una posizione del genere in questo momento. Da gennaio inizia un altro campionato, quindi la parola d’ordine è lavorare”.

SAMPDORIA - “Mi aspetto la solita Lazio, una squadra che prova a vincere la partita con le sue caratteristiche. Sarà difficile, dall’altra parte conosciamo tutti il tecnico in panchina, per lui sarà un derby vero e proprio. Immagino che Ranieri stia cercando di caricare il più possibile i suoi, perché sono punti che servono anche ai blucerchiati. Hanno trovato un po’ di fiducia dopo l’ultima vittoria, sarà una battaglia”.

EQUILIBRIO - “Il giocatore fondamentale per la costruzione è Luis Alberto. Il centrocampo è completo, Leiva, Milinkovic e Luis Alberto insieme danno una qualità importantissima. Sono però totalmente diversi tra loro. Leiva lo farei giocare anche con una gamba sola, dà equilibrio e geometrie. Lo spagnolo è il regista, il serbo si butta negli spazi, nei momenti di difficoltà dà una mano tenendo palla. Sono complementari, se ne togli uno diventa complicato. Speriamo non manchi mai nessuno fino alla fine”.

SIMONE INZAGHI - “Io l’ho conosciuto quando sono arrivato alla Lazio. È un professionista e lo sta dimostrando. È un amico, quando posso lo sento volentieri. Se riesco vado a vedere i suoi allenamenti perché sono giornate in cui posso imparare qualcosa. È stato un compagno di squadra importante, anche se l’anno in cui c’ero io ha giocato poco per problemi fisici. È un laziale vero, darebbe il 100% ovunque, ma a Roma ancora di più: sente una responsabilità addosso molto importante. Sono convinto che farà una grandissima carriera”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - La riproduzione, anche parziale, dell’articolo è vietata. I trasgressori saranno perseguibili a norma di legge.

Lazio - Sampdoria, le probabili formazioni

Lazio, anticipi e posticipi dalla 23^ alla 30^ giornata di Serie A

Clicca qui per tornare all'homepage del sito