Lazio, Inzaghi in conferenza: "Sono soddisfatto, daremo battaglia fino alla fine"

22.03.2021 07:30 di Alessandro Vittori Twitter:    vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Image Sport
Lazio, Inzaghi in conferenza: "Sono soddisfatto, daremo battaglia fino alla fine"

Vittoria pesante in casa dell'Udinese per la Lazio. Il gol di Marusic vale 3 punti importantissimi per la corsa ai primi quattro posti della classifica. Il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi ha parlato in conferenza stampa direttamente dalla Dacia Arena. Le risposte alle domande dei cronisti.

Le certezze oggi sono i gregari come Marusic e Radu?

"Sono d'accordo, ma si sta parlando di giocatori importanti e non di gregari. Era una partita insidiosa contro l'Udinese. Nel girone di ritorno mi pare siano quarti in classifica, quindi serviva una partita intensa per batterli. Mercoledì abbiamo giocato contro il Bayern Monaco e al ritorno abbiamo avuto problemi con il volo. Alle 5 di mattina siamo tornati in albergo e siamo tornati a Roma nel primo poimeriggio di giovedì".

La squadra è sembrata stanca

"Assolutamente no. Abbiamo fatto bene per 65 minuti, soltanto negli ultimi 25 minuti abbiamo pagato un po', ma ci sta. Sono molto molto soddisfatto per la prova della squadra".

I cambi hanno aiutato la squadra

"Sì, sono d'accordo. Tutti e cinque sono entrati nel modo giusto con la voglia di aiutare la squadra. Voglio che chi entra dia sempre le risposte arrivate oggi".

La lotta per la Champions riguarda molte squadre

"Siamo tutti lì. Ci sono tantissime squadre molto atrezzate. Noi ci siamo, come sempre negli ultimi 5 anni, e daremo battaglia in queste ultime 11 giornate".

La squadra era in difficoltà, ora è ripartita?

"Ben 2 delle 3 sconfitte nelle ultime 5 partite sono arrivate contro il Bayern Monaco. In campionato abbiamo fatto 7 vittorie nelle ultime 10, quindi i ragazzi stanno facendo bene. Con le ultime due vittorie consecutive abbiamo accelerato di nuovo. Sappiamo di dover recuperare qualche punto e ci giocheremo al massimo le ultime giornate".

Pubblicato il 21/03 alle ore 18