Lazio, Luis Alberto: "L'esultanza? A Roma hanno un modo di intendere il calcio diverso dal mio"

Pubblicato ieri alle 16:55
18.03.2019 07:19 di Annalisa Cesaretti Twitter:   articolo letto 21087 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Lazio, Luis Alberto: "L'esultanza? A Roma hanno un modo di intendere il calcio diverso dal mio"

Al termine di Lazio - Parma Luis Alberto è intervenuto ai microfoni di Sky Sport: "Era importante vincere per noi dopo il pareggio contro la Fiorentina. Quelli di Firenze sono stati due punti persi, oggi la squadra ha fatto un bel primo tempo e una bella partita. L'abbiamo chiusa subito. La mia seconda esultanza? Sai, è bello fare gol e assist, fa sempre piacere. Alla fine l'importante è che la squadra vinca. Qui a Roma, però, sembra che quando giochi bene e fai gol sei un fenomeno, mentre quando giochi per la squadra - e magari non fai gol e assist, ma realizzi comunque una buona prestazione - sembra che ci sia qualcosa che non va. E' un modo diverso dal mio di intendere il calcio e spesso non lo capisco. Quest'anno gioco trenta metri più indietro rispetto alla scorsa stagione, ma va bene così, il mister è soddisfatto e io sono sereno. Non mi importa della gente. Quando io, Milinkovic e Correa giochiamo insieme riusciamo a fare bene, sebbene si dicesse che non fosse possibile. La squadra prende anche meno gol con questo tipo di gioco e ne fa di più. Sono felice per me e per i miei compagni".