Lazio - Roma nel segno del 15, che coincidenze: da Chinaglia a Di Canio

Il 15 gennaio nella storia della Lazio non è una data qualunque e, in generale, il numero 15 ha un significato profondo.
15.01.2021 09:15 di Alessandro Menghi Twitter:    Vedi letture
Fonte: Alessandro Menghi-Lalaziosiamonoi.it
Lazio - Roma nel segno del 15, che coincidenze: da Chinaglia a Di Canio

LAZIO-ROMA - Alcune coincidenze nel calcio fanno spavento per la puntualità con cui si ripresentano ciclicamente. Per molti sono banali sincronismi e scherzi del destino a cui non dare troppo retta, ma spesso il significato che nascondono è decisamente più profondo di quanto appare. Oggi, 15 gennaio 2021, è il giorno di Lazio-Roma, è il giorno del derby esattamente trentadue anni dopo l'indice e la corsa di Di Canio verso la Curva Sud nel 1989. Quella volta era una domenica, oggi un venerdì inedito e senza pubblico. Però guarda che strano, eh, di nuovo il 15 di gennaio, un numero ricorrente nella storia biancoceleste. Nel '74 Chinaglia sfidava i tifosi della Roma con lo stesso dito con cui Di Canio, quindici anni dopo, nel 1989 appunto, esultava dopo un gol al volo, ripercorrendo le orme di Long John. Che sia almeno di buon auspicio per esultare ancora.

IL PRECEDENTE - Il 15 gennaio 1989 la formazione della Lazio di Materazzi è: Fiori, Monti, Beruatto, Pin, Marino, Piscedda, Dezotti, Icardi, Di Canio, Acerbis e Sosa. La Roma di Liedholm si schiera con: Tancredi, Tempestilli, Nela, Massaro. E. Oddi, Collovati, Renato, Desideri, Voller, Giannini, Policano. Purtroppo nel prepartita si registrano degli incidenti tra tifosi e un ragazzo di venti anni viene accoltellato, per fortuna non è grave. Inizia la partita e la Lazio gioca meglio, pressa e non perde l'attenzione ai dettagli. Al 25' Acerbis ha un ottimo spunto sulla fascia sinistra, palla in area per Sosa che di prima intenzione crossa, dalla destra arriva Di Canio che al volo batte sul primo palo Tancredi. L'esultanza è quella di Chinaglia con l'indice verso la Sud per sfidarla. È il gol-vittoria perché la Roma non reagisce, se non nel finale con una testata di Voller sulla traversa, e la Lazio vince il derby.

Lazio - Roma, designazione arbitrale: chi dirigerà il derby e i precedenti

Lazio, prima il derby e poi i rinnovi: Inzaghi e Acerbi pronti a firmare

Torna alla home page