Chi è Gaston Cellerino, giramondo delle rovesciate

22.01.2009 10:30 di Daniele Baldini  articolo letto 2307 volte
Fonte: Gazzetta dello Sport
Chi è Gaston Cellerino, giramondo delle rovesciate

Si chiama Gaston Cellerino. E’ argentino con passaporto italiano, ha 22 anni, e di professione fa l’attaccante. E’ lui il primo acquisto della Lazio nel mercato invernale.

L’operazione, condotta a fari spenti da Lotito, sarà perfezionata oggi. Cellerino arriverà a Roma a titolo definitivo: il costo del suo cartellino si aggira sui tre milioni.

Giramondo Alto 185 cm, Cellerino è l’ariete da area di rigore che a Rossi mancava. Le sue credenziali sono ottime. Pur giovanissimo, ha già segnato a raffica nei campionati argentino, peruviano, uruguaiano e cileno. Un giramondo del gol, insomma. Cresciuto nel Boca Juniors, a soli 19 anni si trasferisce in Patagonia per giocare con il Deportivo Patagones. Un anno nel profondo sud del Sudamerica e poi via a nord, in Perù, per giocare con l’Universidad San Martin de Porres. Nel campionato peruviano, però, Cellerino resta solo pochi mesi, giusto il tempo di giocare 13 partite e segnare 6 gol. Lo chiama in Uruguay l’Atenas de San Carlos, dove resta solo per mezzo campionato.
La cilenita Dalla seconda parte della scorsa stagione è in Cile, dove gioca per il Rangers Talca. Tra Apertura e Clausura 2008 gioca complessivamente 35 partite, realizzando 22 gol. Ma, soprattutto, vince il titolo di capocannoniere del Clausura 2008 con 16 gol. Tra questi c’è anche la celebre cilenita, una spettacolare realizzazione in rovesciata acrobatica. Accade durante la partita tra Rangers e Deportivo Palestino: una prodezza che strappa l’applauso pure dell’arbitro Chandia.