Nedved: "Mi piaceva giocare alla Lazio. Poi abbiamo vinto lo scudetto..."

L'ex centrocampista della Lazio, Pavel Nedved, ha ripercorso alcune tappe della sua carriera. Ovviamente, il primo ricordo è legato a Roma.
27.08.2019 07:00 di Francesco Mattogno Twitter:    Vedi letture
Nedved: "Mi piaceva giocare alla Lazio. Poi abbiamo vinto lo scudetto..."

Oggi vicepresidente della Juventus, ieri campione della Lazio. Pavel Nedved è stato senza ombra di dubbio uno dei protagonisti assoluti dell'epoca d'oro dei biancocelesti, con i quali ha vinto tutto prima di trasferirsi in bianconero nell'estate 2001. In un'intervista rilasciata al canale Youtube della Lega Calcio, il ceco ha ripercorso alcune tappe della sua carriera: “I miei tre ricordi più belli da calciatore? Il primo è senza dubbio legato alla Lazio, quando sono arrivato in Italia. Nuovo paese, nuova esperienza: è stato bello. Mi piaceva giocare a Roma, e poi abbiamo anche vinto lo scudetto. Gli altri sono l’anno in cui ho firmato per la Juve, stagione nella quale abbiamo vinto lo scudetto all’ultima giornata il 5 maggio, e nel 2009 quando ho disputato l’ultima partita in carriera proprio contro la Lazio”. Poi l'ex biancoceleste ha rivelato anche un “segreto” del suo carattere: "Il mio cognome è Nedved, in Repubblica Ceca significa Orso, che rappresenta anche un po’ il mio carattere: brontolone, chiuso, ma anche forte. Mi è stato insegnato che i risultati si ottengono lavorando e soffrendo. In questo mi sento molto ceco e ne sono orgoglioso".

MIHAJLOVIC, LASUA FORZA DI VOLONTA' HA CONVINTO I MEDICI

LAZIO, LE PAROLE DI MARCOLIN

TORNA ALLA HOMEPAGE

Pubblicato il 26/8