Lokomotiv - Lazio, Lombardo: "Giocare lì non è facile, ma ti dà una carica in più"

25.11.2021 09:15 di Leonardo Giovanetti Twitter:    vedi letture
© foto di Federico De Luca
Lokomotiv - Lazio, Lombardo: "Giocare lì non è facile, ma ti dà una carica in più"

Le trasferte in Russia non sono mai semplici per le squadre italiane, soprattutto se ti stai giocando una buona fetta del passaggio del turno. Ecco perché la sfida di stasera di Europa League contro la Lokomotiv Mosca nasconde molte insidie per la Lazio e sarà importante arrivare pronti al fischio d'inizio. Anche Attilio Lombardo, che con i biancocelesti nel 1999 giocò la semifinale di andata di Coppa delle Coppe proprio in quello stadio, ha voluto mettere in guardia la squadra di Sarri: "Andare a giocare in Russia non è mai facile, sul campo della Lokomotiv ancora di più. Era un ambiente caldo, un'atmosfera particolare" - ricorda l'ex centrocampista - "ma noi eravamo strutturati e pronti a giocarcela sempre. Certi ambienti, certi stadi, ti danno anche una carica in più. Noi eravamo una squadra strutturata ma certe partite, come quella semifinale a Mosca, ti aiutano a crescere". Quegli anni infatti la Lazio di Eriksson sembrava imbattibile e l'anno seguente vinse anche lo scudetto all'ultima giornata di campionato: "Quei 45 minuti ad attendere Perugia-Juventus furono un'agonia, ma fu tutto tremendamente bello. È stato più faticoso vivere quei minuti che le 34 giornate di campionato, ma alla fine ne è valsa la pena".