Stadi aperti, Gravina: "Stiamo lavorando per il prossimo campionato"

Il presidente della FIGC, intervistato dal quotidiano spagnolo, ha toccato il tema della riapertura degli stadi in Italia
12.06.2021 16:15 di Tommaso Marsili Twitter:    vedi letture
Fonte: as.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Stadi aperti, Gravina: "Stiamo lavorando per il prossimo campionato"

La Nazionale di Mancini ieri è riuscita a vincere anche grazie alla spinta dei propri tifosi sugli spalti. Dopo mesi in Italia si sono rivisti gli spettatori allo stadio, seppur in numero ridotto. Questo è stato possibile grazie al lavoro delle istituzioni in collaborazione con la FIGC. Il presidente Gravina, intervistato da AS, ha dichiarato in merito: "L’Europeo è un segnale di ritorno alla normalità. Nonostante le difficoltà, abbiamo voluto onorare questo impegno, è un messaggio di speranza per tutti. Stiamo lavorando per riaprire gli impianti dalla prima giornata della prossima Serie A. Senza tifosi il calcio perde la sua anima".

EURO 2028 - "Candidare l’Italia a Euro 2028? La FIGC ha l’obiettivo di candidarsi a un futuro grande evento, abbiamo capacità e voglia, studieremo bene come fare per non far aspettare altri 30 anni all’Italia”.

JUVENTUS E SUPERLEGA - "Juve esclusa dalla Serie A? Spero che ciò non accada e vedremo che decisione prenderanno gli organi competenti. Una cosa è certa: per stare insieme bisogna rispettare le regole che ci siamo dati sia a livello nazionale che internazionale".

GIOVANI - "Dobbiamo offrire ai giovani maggiori opportunità di partecipazione e proporre un'immagine meno patinata e più popolare del nostro sport. Dobbiamo creare nuove opportunità per avvicinare i più piccoli al gioco: chi ci gioca è legato a lungo termine. D'altra parte, se li percepissimo solo come consumatori, finiremmo per essere danneggiati da altre forme di intrattenimento. Sono preoccupato per la perdita degli affiliati under 18, dobbiamo recuperarli. Ci sono 200.000 ragazzi in meno che giocano a calcio".