Lazio, Caso: “Tutti a cercare all'estero, quando nel Sassuolo giocava Acerbi”

"La Lazio non è una sorpresa. Per me è la favorita per il terzo o quarto posto", ha detto Mimmo Caso ai microfoni di Radio Sportiva.
17.11.2019 07:00 di Francesco Mattogno Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Lazio, Caso: “Tutti a cercare all'estero, quando nel Sassuolo giocava Acerbi”

Il suo primo gol in nazionale non deve ingannare chi di Francesco Acerbi si accorge solo ora. Il 33 della Lazio è molto di più di un paio di exploit offensivi, molto di più di un sostituto per questa Italia. Il leone si è fatto spazio fino a guadagnarsi la titolarità negli azzurri e la nomea di leader per la squadra di Simone Inzaghi. “Acerbi è una delle sorprese più belle del calcio italiano, se pensiamo anche a quello che gli era successo” - ha detto Domenico 'Mimmo' Caso a Radio Sportiva - “Siamo andati a prendere all'estero tanti difensori ma c'era un giocatore che giocava nel Sassuolo di nome Acerbi, che ha un rendimento straordinario e che sbaglia pochissimo”. Poi l'ex giocatore e tecnico biancoceleste ha parlato del momento della Lazio: “La Lazio non è una sorpresa, ha mancato negli ultimi anni il traguardo che tutti volevano raggiungere, cioè la Champions. Però i biancocesti giocano insieme da anni, hanno un allenatore che ha fatto un ottimo lavoro e la loro qualità è riconoscibilissima. Per me è la favorita per il terzo o quarto posto”. Infine sul cammino europeo ha aggiunto: “Credo che questa squadra abbia pagato non centrare l'obiettivo massimo: per alcuni giocatori l'Europa League è quasi un ripiego e non per questo non l'hanno giocata volentieri, in campionato invece hanno trovato una quadratura importante. Inzaghi in Europa ha fatto anche un po' di turnover per far riposare i giocatori importanti”.

CALCIOMERCATO LAZIO, IL MILAN INSISTE PER CORREA

LAZIO, PARLA LEIVA

TORNA ALLA HOMEPAGE

Pubblicato il 16/11 alle 19:05