Acerbi, rabbia e orgoglio: al "Picco" Sarri vuole puntare sul suo riscatto

30.04.2022 08:45 di Elena Bravetti Twitter:    vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Acerbi, rabbia e orgoglio: al "Picco" Sarri vuole puntare sul suo riscatto
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

RASSEGNA STAMPA - Un minimo dubbio esiste e risiede in lievi fastidi muscolari, ma Sarri appare deciso a puntare sulla voglia di riscatto di Acerbi in occasione di Spezia - Lazio. Lo stesso calciatore rinuncerebbe alla partita del Picco per nessuna ragione al mondo dipendente dalla sua volontà. Una questione di onore, di principio, di orgoglio. Come spiegato nella lettera al Corriere dello Sport, vuole chiudere nel miglior modo il campionato. "Mi piacerebbe che tutti insieme potessimo voltare pagina, almeno per concludere la stagione nel migliore dei modi, con dignità e rispetto reciproco", aveva spiegato. 

Sono passati appena sei giorni dal KO contro il Milan, l'errore sul gol di Tonali e la successiva risata. Molti tifosi l'hanno compreso e perdonato, molti altri no. Pronosticabile che anche questa sera al Picco verrà fischiato. Dovrebbe giocare accanto a Marusic, il primo ad attaccarlo pubblicamente dopo lo sbaglio commesso una settimana fa all'Olimpico. Il chiarimento s'è consumato all'interno dello spogliatoio. Acerbi vuole arrivare al 22 maggio, giorno in cui è in programma l'ultima sfida di campionato, a testa alta. Vuole reagire, tirando fuori quattro grandi prestazioni. Poi si capirà se sarà il caso di separarsi oppure proseguire insieme. L'addio è probabile, non scontato.

TORNA ALLA HOMEPAGE