Lazio, pronta al 4231 con Martusciello: curriculum e idee del vice Sarri

13.03.2024 07:55 di Edoardo Zeno Twitter:    vedi letture
Lazio, pronta al 4231 con Martusciello: curriculum e idee del vice Sarri
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

Maurizio Sarri non è più l'allenatore della Lazio. Ultime ore frenetiche dalle parti di Formello: le dimissioni, il confronto e la scelta definitiva. Toccherà a Giovanni Martusciello guidare i biancocelesti almeno fino a giugno. Lo storico vice del Comandante su una grande panchina, proverà a risollevare il morale di una squadra decisamente in crisi e ben al di sotto delle aspettative. 

Cambio sistema? Chissà che nella mente del tecnico non stia navigando già qualche novità tattica, magari un cambio di modulo. In conferenza stampa, dopo la sconfitta con l'Udinese, Martusciello aveva aperto anche alla possibilità di un passggio al 4-2-3-1: "Ne parleremo in settimana se sarà un qualcosa da poter allenare". Le idee restano molto simili ovviamente a quelle del Comandante, ma il mister ha lavorato anche con un altro grande allenatore italiano come Spalletti.

Dopo una carriera da calciatore tra Empoli, Cittadella e Catania tra le altre, Martusciello si tuffa nel mondo degli allenatori nel 2006 quando diventa il vice Primavera empolese fino al 2009, quando sale il primo gradino entrando a far parte dello staff tecnico della prima squadra. Diventa secondo allenatore nel 2010 e collabora con Pillon, Carboni, Giampaolo, Aglietti e Sarri. 

Nella stagione 2016/17 viene promosso a primo allenatore dell'Empoli dopo l'addio di Giampaolo. Una stagione sfortunata per la squadra toscana che retricede in Serie B. Martusciello chiude con 8 vittorie, 8 pareggi e 22 sconfitte in campionato e Corsi non lo riconferma. La nuova avventura per il tencico si chiama Inter, la prima big della sua carriera. Il mister di Ischia entra nello staff di Luciano Spalletti e resta in nerazzurro dal 2017 al 2019. Nel 2019/20 un'altra esperienza importante stavolta al fianco di Sarri con tanto di scudetto conquistato con la Juventus. Dal 2021 ha sposato la causa biancoceleste insieme al Comandante che nelle ultime ore, però, ha deciso di fare un passo indietro. Per Martusciello si apre una porta gigantesca, la Lazio ha bisogno di una guida tecnica forte almeno fino a giugno. Chissà che se in caso di buon rendimento, non possa iniziare a parlare anche di riconferma con la società.

Pubblicato il 12/03