Cataldi, debutto in A. Il padre: "Fortunato a giocare nella Lazio"

Pubblicato il 18 alle ore 16:45
19.01.2015 10:00 di Daniele Rocca Twitter:   articolo letto 20599 volte
Fonte: Daniele Rocca-Lalaziosiamonoi.it
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Cataldi, debutto in A. Il padre: "Fortunato a giocare nella Lazio"

AGGIORNAMENTO DEL 19/1 ORE 10 - Arrivano le parole del padre di Danilo Cataldi, sulle colonne della Gazzetta, a proposito dell'esordio in Serie A del figlio: "Quando è entrato ha realizzato tre sogni. Il suo, quello di mia moglie e il mio. Abbiamo aspettato a lungo. Finalmente questo giorno è arrivato. Anche se speravamo entrasse un po’ prima, ma sarà per la prossima". Poi continua: "Mio figlio è fortunato: gioca in una squadra forte, con una società solida alle spalle e con un pubblico meraviglioso. Anche se la Lazio ha perso, Danilo non ha scuse. Dobbiamo andare fuori a festeggiare".

Battito accelerato, stomaco che si chiude, gambe che tremano. Finalmente esordio per Cataldi. Se lo meritava Danilo, cuore biancoceleste che quest'anno ne ha passate di tutti i colori. Mancano dieci minuti alla fine del match, c'è poco da essere allegri, la Lazio è sotto contro il Napoli. La lavagnetta luminosa si alza: fuori lo stakanovista Parolo, dentro il giovane romano. Il risultato non cambia, l'aquila si deve arrendere ai partenopei, ma la gioia per l'esordio rimane. Anche se agrodolce.