Grigioni: "Parlo poco ma osservo tutto. La Lazio il treno giusto della mia vita"

Il preparatore dei portieri biancocelesti si è raccontato in un'intervista rilasciata al Lazio Style 1900 Official Magazine.
15.08.2020 15:25 di Elena Bravetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
© foto di Federico De Luca
Grigioni: "Parlo poco ma osservo tutto. La Lazio il treno giusto della mia vita"

Sono trascorsi quindici anni dal momento in cui Adalberto Grigioni ha iniziato la sua esperienza nella Lazio. Il preparatore dei portieri biancocelesti si è raccontato nell'ultimo numero del Lazio Style 1900 Official Magazine, tornando a parlare dei suoi inizi nella Capitale: "Volevo avere successo nel mio lavoro, non in termini di visibilità. Volevo essere consapevole che, se fosse passato il treno giusto, sarei stato in grado di prenderlo. Arrivai alla Lazio nella stagione 2005/06. Partimmo prestissimo per il ritiro perché c'era la Coppa Intertoto. Sapevo che avrei trovato portieri di valore, ero pronto ad affrontare quest'esperienza sul piano professionale. Da quando sono arrivato mi hanno aiutato tutti, perché da tutti sono riuscito a prendere qualcosa. Una volta mi dissero che ero un attentissimo osservatore, un complimento di cui sono orgoglioso. Parlo poco, ma osservo tutti e prendo spunto affinché possa essermi di aiuto in futuro".

Barcellona, riunione d'emergenza lunedì: per la panchina spunta Xavi

Calciomercato Lazio, la scelta di David Silva entro domenica: i dettagli

TORNA ALLA HOMEPAGE