Lazio - Marsiglia, i precedenti: dal poker di Inzaghi alla 'linguaccia' di Parolo

21.10.2021 08:15 di Alessandro Vittori Twitter:    vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Lazio - Marsiglia, i precedenti: dal poker di Inzaghi alla 'linguaccia' di Parolo

La Lazio si rituffa in Europa League e all'Olimpico ospita il Marsiglia nella terza partita del girone. La squadra di Sarri arriva in fiducia dopo il successo in rimonta di sabato contro l'Inter che ha di nuovo dato slancio in campionato. I biancocelesti inoltre possono guardare con fiducia ai precedenti tra le due squadre, sicuramente favorevoli: Lazio e Marsiglia si sono affrontate 9 volte nella loro storia, per un totale di 6 vittorie dei capitolini, 1 pareggio e 2 successi transalpini. La prima sfida in amichevole risale al 27 maggio del 1928 e allo Stadio della Rondinella finì 1 a 0 per la Lazio, grazie al gol di Cappa. Il 4 agosto 1993 ancora un'amichevole, stavolta all'Olimpico e concordata in occasione della trattativa per il passaggio di Boksic in biancoceleste, e successo 1-0 dei francesi firmato Thomas. Il 24 novembre 1999, nella prima giornata del secondo girone di Champions League, le aquile sbancarono per la prima volta il Velodrome grazie alle reti di Stankovic e Conceicao. Il ritorno del 14 marzo 2000 fu una serata indimenticabile per Simone Inzaghi, autore di un poker personale nel 5-1 finale completato da Leroy e Boksic. Il 27 luglio 2005 a Roma arrivò l'unico pareggio (1-1, gol di Di Canio e Meité) in occasione della semifinale d'andata della Coppa Intertoto, mentre il 3 agosto a Marsiglia i padroni di casa festeggiarono il passaggio del turno in seguito al 3-0 firmato da Niang, Mendoza e Ribery. Prima degli ultimi due incroci nel girone di Europa League, l'8 gennaio 2007 la Lazio fece sua la semifinale di Dubai Cup con un netto 3-1, aperto da Mauri e dopo il pareggio di Nasri chiuso da Makinwa e Foggia. Il resto è storia recente, il 25 ottobre 2018 i biancocelesti tornarono a vincere al Velodrome, in questa occasione per 3-1 con gol di Wallace, Caicedo, Payet e Marusic. L'8 novembre altra vittoria all'Olimpico: apre le marcature Parolo che esulta con una 'linguaccia', raddoppia Correa e accorcia Thauvin.