PAGELLE Lazio - Genoa: Correa-bis! Luis Alberto illumina, Cataldi irruento

03.05.2021 07:20 di Lalaziosiamonoi Redazione   Vedi letture
Fonte: Marco Ercole - Lalaziosiamonoi.it
© foto di www.imagephotoagency.it
PAGELLE Lazio - Genoa: Correa-bis! Luis Alberto illumina, Cataldi irruento

REINA 6,5: Gran parata, efficace e scenografica, su Strootman quando il risultato è sul 2-0. Per il resto si limita all'ordinaria amministrazione, giocando come sempre moltissimo con i piedi per la fase di costruzione del basso. Incolpevole sui primi due gol del Genoa, forse avrebbe potuto fare meglio sul terzo.

MARUSIC 6: Sfortunato in occasione dell'autorete in avvio di secondo tempo, sulla quale avrebbe comunque potuto fare meglio. Ha qualche responsabiltà anche in occasione della terza rete del Genoa, sulla quale è in ritardo rispetto a Shomurodov, unica macchia di una partita molto attenta a livello difensivo.

HOEDT 6,5: Attento, preciso e ordinato. Era l'osservato speciale, con il duro compito di sostituire Acerbi. L'olandese ha risposto con una prestazione più che positiva.

RADU 7: Senza Acerbi, è lui il leader della difesa. Si immola su vari tentativi del Genoa fermandoli sul nascere e spinge molto sulla corsia di sinistra, scombinando i piani difensivi del Genoa.

LAZZARI 6,5: Parte fortissimo, pur con qualche imprecisione quando arriva il momento di provare la conclusione o di servire l'ultimo passaggio. Garantisce copertura (soprattutto nelle concitate fasi finali) e tiene sempre in apprensione la difesa genoana, mandando anche due volte al tiro Immobile che però non riesce a segnare.

MILINKOVIC 7: Giganteggia in mezzo al campo, recupera palloni (come quello che fa partire l'azione del 3-1) e danza sul pallone con la solita eleganza, giochi di suola e preziosismi vari. Un giocatore completo, sotto tutti i punti di vista.

dal 82' AKPA AKPRO s.v.

LEIVA 6,5: Altra partita da mastino, pronto a ringhiare sulle caviglie di chiunque provi a passare dalle sue parti. In alcuni momenti della gara sembra ce ne siano due in campo. È in grande forma, Inzaghi lo sostituisce con il risultato al sicuro sul 4-1.

dal 57' CATALDI 5,5: Entra molto dinamico nella sua partita da ex. Si piazza davanti alla difesa e dirige la manovra, sbaglia però intervendo in ritardo su Badelj e regalando al Genoa il rigore del 4-2.

LUIS ALBERTO 7,5: Nell'avvio di partita con il piede sull'acceleratore c'è tanto Luis Alberto, che detta i tempi e organizza la manovra, scaldando i guanti in un paio di occasioni a Perin. Nella ripresa risponde immediatamente al gol del Genoa con una delle sue magie, un destro da fuori area all'incrocio. Entra sia nell'azione del rigore che in quella della seconda rete di Correa. 

dall'83' PAROLO s.v.

LULIC 5,5: La prestazione complessiva sarebbe stata positiva, ma condizionata dal grave l'errore che provoca poi l'autorete di Marusic. Si addormenta su Ghiglione e gli lascia la strada spianata dopo neanche un minuto dall'inizio del secondo tempo. Un'ingenuità pesante, che fortunatamente viene subito cancellata dalla rete di Luis Alberto.

dal 67' FARES 6: Si vede che ha voglia di fare e di farsi vedere, a volte però questo lo porta a forzare un po' troppo le giocate, andando quasi a una velocità diversa rispetto al resto della squadra.

CORREA 7,5: Sblocca la partita con un gol apparentemente fortunato, ma che ha cercato credendoci fino alla fine. Nella ripresa si mette in proprio e segna invece al termine di una meravigliosa azione personale che lo porta a undici reti stagionali, suo record assoluto in carriera.

dall'83' PEREIRA s.v.

IMMOBILE 6,5: Glaciale dal dischetto, un rigore che si è conquistato in uno dei tanti sprint del primo tempo e dopo una sorta di staffetta con il pallone insieme a Luis Alberto. Ha altre due occasioni favorevoli che non riesce a trasformare in rete.

INZAGHI 6,5: Imposta chiaramente la partita per ammazzarla da subito e solo le parate di Perin impediscono alla Lazio di chiuderla già nel primo tempo. L'atteggiamento va avanti anche nella prima metà della ripresa, ma dei cali di attenzione rimettono incredibilmente il Genoa in partita. Per questo sceglie di togliere tutti gli uomini di qualità per dare sostanza al centrocampo e portare a casa una vittoria importantissima.