Qatar 2022, sì al pubblico negli stadi ma a una sola condizione

Il Primo Ministro ha confermato che si potrà assistere alle partite dal vivo solo se si è stati vaccinati al Covid-19. In arrivo un milione di dosi
21.06.2021 16:30 di Tommaso Marsili Twitter:    vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Qatar 2022, sì al pubblico negli stadi ma a una sola condizione

Il Covid-19 ha condizionato sotto tutti i punti di vista l'organizzazione di eventi internazionali come Europei e Mondiali. Euro 2020 ha visto il ritorno del pubblico allo stadio, ma in misura ridotta. Per poter accedere agli impianti, i tifosi hanno dovuto sottoporsi al tampone, presentare una prova di avvenuta vaccinazione al COVID-19 oppure un certificato di pregressa infezione. Per il prossimo Mondiale, che si terrà in Qatar nel 2022, invece le modalità saranno diverse: il Primo Ministro Khalid bin Khalifa bin Abdulaziz Al Thani ha annunciato che chi vorrà vedere dal vivo le partite dovrà necessariamente aver effettuato il vaccino anti-Covid.

DOSI IN ARRIVO - Lo sceicco ha dichiarato: "Quando la data del Mondiale sarà resa nota, molti Paesi del mondo avranno vaccinato e immunizzato i loro cittadini. Vista la possibilità che alcuni Paesi non riusciranno a vaccinare tutti i loro cittadini, il Qatar non permetterà ai tifosi di accedere agli stadi senza aver ricevuto una completa vaccinazione contro il virus. Stiamo trattando con un'azienda farmaceutica per fornire un milione di dosi di vaccino contro il coronavirus per l'immunizzazione di coloro che verranno al Mondiale. Il nostro primo obiettivo nel vaccinare i non vaccinati è proteggere la salute dei cittadini e dei residenti".