Lazio, Lazzari in conferenza: "Giocare la Champions un orgoglio. Nazionale? Ci spero"

30.08.2020 06:55 di Valerio De Benedetti Twitter:    Vedi letture
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Lazio, Lazzari in conferenza: "Giocare la Champions un orgoglio. Nazionale? Ci spero"

Al termine del test amichevole fra Lazio e Triestina, in conferenza stampa è intervenuto l'esterno biancoceleste Manuel Lazzari. Ecco le sue parole. 

Quali consapevolezze vi ha dato la scorsa stagione? Quali sono gli errori da non ripetere? 

Penso che la scorsa stagione sia stata incredibile dall'inizio alla fine. Abbiamo portato a casa la Supercoppa Italiana contro la Juventus, poi abbiamo lottato per lo Scudetto per quasi tutto il campionato. L'obiettivo principale era la Champions e l'abbiamo raggiunto quindi credo ci sia poco da recriminare. 

Quanto ti senti migliorato rispetto al primo anno e in cosa?

Il mio primo anno in una grande squadra è stato molto entusiasmante e bello. Sono cresciuto a livello tecnico e di personalità. Con la Lazio ogni partita la devi vincere, ho dovuto cambiare mentalità. Devo migliorare tante cose, soprattutto segnare di più.

Quanto sei soddisfatto del tuo percorso? In pochi anni dai dilettanti alla Champions...

Se penso da dove sono partito e dove sono arrivato, fino alla Champions League è un orgoglio per me. Ogni anno mi sono sempre guadagnato tutto sul campo. Ringrazio i miei compagni, giocheremo la competizione più bella che c'è. 

In Europa quale obiettivo di squadra?

Non vogliamo fare la comparsa. Il livello è alto ma vogliamo dare fastidio a tutti. Cresceremo anche lì.

Ottimo rendimento lo scorso anno, ma quanti assist vorresti fare?

Arrivo tante volte sul fondo e in area di rigore. Potrei farne molti di più, è il mio punto debole e devo migliorare. Sono fiducioso. 

La concorrenza con Marusic è uno stimolo?

In una grande squadra ci sono due-tre giocatori titolari per ruolo, è normale che sia così giocando tante competizioni. Sicuramente noi siamo molto amici, anche fuori dal campo. Non c'è rivalità pensiamo al bene della Lazio, se gioco io o lui non c'è differenza. 

Guadagnare un posto in Nazionale?

Per ogni giocatore è un grande traguardo. Io mi impegnerò sempre al massimo per la Lazio e se farò bene potrò ambire alla Nazionale.